India

India

L’India è la più grande nazione del subcontinente indiano, ha circa 1,1 miliardo di persone e confina con Pakistan, Afghanistan, Cina, Nepal, Bhutan, Bangladesh e Birmania affacciandosi sull’oceano indiano.
La capitale India è Nuova Delhi nel Rajasthan, le lingue ufficiali sono ben 22 tra cui l’Hindi e l’inglese, mentre la religione prevalente è quella induista con l’81%.

I primi insediamenti conosciuti in India apparvero oltre 9000 anni fa e si svilupparono lentamente nella Civiltà della Valle dell’Indo, risalente al 3300 a.C. In seguito ci fu il periodo vedico, che creò la base dell’Induismo e di alcuni aspetti culturali tipici delle antiche civiltà indiane, e che si concluse attorno al 500 a.C. Dal 550 a.C. cominciarono a nascere diversi regni e repubbliche indipendenti in gran parte del paese, chiamate Mahajanapadas. La più importante fu il regno di Magadha, che raggiunse l’egemonia nelle regioni orientali. Nel III secolo a.C. il sovrano Chandragupta Maurya unificò sotto la sua guida gran parte dell’Asia meridionale. Questo vasto impero raggiunse il suo massimo splendore sotto l’imperatore Asoka, una delle figure principali della storia indiana antica. La mastodontica impresa di unificare un regno così vasto fu ripetuta solo molto più tardi, nel III secolo d.C. dall’impero Gupta, periodo che è stato poi definito come l’età dell’oro dell’India antica. Durante questi secoli i contatti con l’impero Romani furono frequenti. Con la caduta dell’impero Gupta, ne sorsero tanti altri minori, durante i quali fiorirono scienza, ingegneria, arte, letteratura, filosofia ed astronomia. Tra il X ed il XII secolo si susseguirono varie invasioni dall’Asia centrale e gran parte dell’India del Nord fu prima dominata dal Sultanati di Delhi e poi dall’impero Moghul. Gli imperatori Moghul estesero il loro dominio fino a coprire buona parte del subcontinente. La supremazia Moghul scemò tra il XVII ed il XVIII secolo, quando l’impero Maratha prese potere. Dal XVI secolo molti europei (portoghesi, olandesi, francesi ed inglesi) giunsero in India, prima come commercianti e poi come colonizzatori. Nel 1856 la Compagnia Inglese delle India Orientali controllava la maggior parte dell’India. Nel 1857 ci fu una rivolta per respingere i colonizzatori, ma non ebbe successo e come conseguenza l’India passò sotto il controllo diretto della Corona britannica, divenendone una colonia. Dal XX secolo la lotta per l’indipendenza si fece più forte ed iniziarono anche i sacrifici dei Sikh. Negli anni venti e trenta il Mahatma Gandhi guidò un movimento di disobbedienza civile di massa che fu seguito da milioni di persone. Nel 1947 l’India ottenne la desiderata indipendenza, ma fu divisa in due governi indipendenti: il Dominion dell’India ed il Dominion del Pakistan, per volere della lega musulmana Panindiana. Nel 1950 l’India divenne una repubblica ed entrò in vigore una nuova costituzione. Le lotte religiose e fra le caste furono mitigate grazie alla tolleranza e alle riforme costituzionali. Dal 1991 alcune rilevanti riforme economiche hanno fatto sì che l’India divenisse uno dei paesi con tassi di crescita economica maggiori del mondo.

Viaggio in India

In India offriamo diversi itinerari, divisi tra nord e sud per poter visitare tutte le aree più interessanti, perchè un solo viaggio in India non potrebbe mai rendere giustizia ad un paese così vasto, ricco e variegato. Dai deserti dorati del Rajasthan alle lussureggianti foreste del Kerala, dalle spiaggie bianche delle isole Andamane alla valle dello Spiti incastonata nella catena Himalayana, dai templi del Tamil Nadu alle architetture in stile europeo delle ex colonie, l’India nasconde segreti e sorprese in ogni angolo. Inoltre un tour di turismo consapevole vi permetterà di scoprire anche i piccoli villaggi e le piccole realtà indiane e di entrare in contatto diretto con gli abitanti di questo affascinante ed immenso stato. Non mancheranno visite presso ONG ed associazioni culturali ed umanitarie, come quella di Nuova Delhi che fornisce ai giovani ragazzi di strada una formazione per divenire guide della loro città e regalare ai turisti una prospettiva autentiche ed “interna” ai problemi della società indiana; o come quella del Sud del paese che si occupa di preservare le arti e l’artigianato tradizionali, ma anche visite speciali a comunità tribali come i Santhal e i Kattunayakan.

IL SACRO GANGE
Durata: 14 Giorni

Il Gange è un fiume considerato sacro per gli induisti e oltre al suo enorme valore spirituale ha anche un importante valore economico, e culturale.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

spiti

LA VALLE DELLO SPITI
Durata: 15 Giorni

L’Himalaya non ha bisogno di presentazioni, ma nella sua immensità ospita remoti rifugi come la valle dello Spiti, che incantano con il loro splendore.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

andamane

ESPLORANDO LE ISOLE ANDAMANE
Durata: 11 Giorni

Le isole Andamane sono un paradiso naturale che proponiamo per vivere un assaggio culturale dell’India e un’avventura tra le sue verdi isole.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

india del sud

IL MEGLIO DELL’INDIA DEL SUD
Durata: 16 Giorni

India del sud ha una enorme varietà naturale e culturale, questo itinerario innovativo propone il meglio delle regioni del Tamil Nadu e del Kerala.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

kerala

KERALA INESPLORATO
Durata: 12 Giorni

Il tour è stato progettato per permetterti di vedere il meglio del Kerala in soli 12 giorni, mettendoti a contatto con le persone, la cultura e la natura.

Ideale per: Viaggio di GruppoViaggio Privato

rajasthan

RAJASTHAN RURALE
Durata: 14 Giorni

Questo viaggio ti offre l’opportunità di esplorare le famose città del Rajasthan rurale e allo stesso tempo conoscere gli aspetti più autentici del paese.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

tamil nadu

TAMIL NADU: LA TERRA DEI TEMPLI
Durata: 16 Giorni

L’itinerario proposto è progettato per mostrarti i luoghi più straordinari del Tamil Nadu, uno dei 4 stati Dravidici, con oltre 4000 anni di storia.

Ideale per: Viaggio di GruppoViaggio Privato

rajasthan

IL TRIANGOLO D’ORO E I DESERTI DEL RAJASTHAN
Durata: 14 Giorni

Rajasthan, la terra dei maharaja, è il luogo ideale per il vostro primo viaggio in India, vi condurrà alla scoperta del famoso triangolo d’oro.

Ideale per: Viaggio di GruppoViaggio Privato

india sri lanka

INDIA E SRI LANKA: TEMPLI, NATURA E SPIAGGE
Durata: 14 Giorni

Questo innovativo itinerario è stato progettato per mostrarvi solo il meglio della diversità culturale e biologica di due paesi come India e Sri Lanka.

Ideale per: Viaggio di GruppoViaggio Privato

india del nord

L’ESSENZA DELL’INDIA DEL NORD
Durata: 10 Giorni

Questo itinerario è stato ideato per raggruppare le principali attrazioni turistiche dell’India del nord e i migliori progetti di turismo responsabile.

Ideale per: Viaggio PrivatoViaggio di Gruppo

kumbh mela

IL PELLEGRINAGGIO DEL KUMBH MELA
Durata: 13 Giorni

Il Kumbh Mela è uno dei più importanti e partecipati raduni spirituali al mondo, e si celebra ogni tre anni, questo itinerario è stato ideato per partecipare a questo evento speciale ad Allahabad.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

India andamane

INDIA E ISOLE ANDAMANE
Durata: 16 Giorni

Questo itinerario tra l’India e le isole Andamane è inedito e contiene tutti gli ingredienti necessari per rendere un viaggio davvero speciale.

Ideale per: Viaggio PrivatoViaggio di Nozze

rajasthan

INDIA: RAJASTHAN E KERALA
Durata: 17 Giorni

Questo viaggio offre un itinerario speciale nelle regioni più famose dell’India: Rajasthan e Kerala, concludendosi sulle spiagge di Varkala.

Ideale per: Viaggio PrivatoViaggio di Nozze

maldive

INDIA E MALDIVE
Durata: 18 Giorni

L’itinerario è pensato per un indimenticabile viaggio alla scoperta dell’India del sud, combinata ad una delle isole paradisiache delle Maldive.

Ideale per: Viaggio PrivatoViaggio di Nozze

sri lanka

INDIA E SRI LANKA
Durata: 17 Giorni

Questo innovativo itinerario vi farà scoprire le diversità biologiche e culturali dei due paesi del subcontinente indiano: India e Sri Lanka.

Ideale per: Viaggio PrivatoViaggio di Nozze

ESTENSIONI IN INDIA

Qui potete scoprire le estensioni di viaggio che potete richiedere in India.

Ideale per: Estensioni di Viaggio

INDIA: DESTINAZIONI PRINCIPALI

Delhi – La capitale India, situata nel nord del paese, è la più popolosa città dell’India e la sesta del mondo. Fu la capitale di moti imperi indiani e importante snodo lungo le antiche rotte commerciali con i paesi a Nord. Fu costruita dall’imperatore Shah Jahan tra il 1649 ed il 1857. Quando la Compagnia Inglese delle Orientali prese il potere, la capitale fu spostata a Calcutta, ma nel 1911 il re Giorgio V la riportò a Delhi e per adempiere al meglio a questo ruolo, sarebbe stata costruita una nuova città, appunto Nuova Delhi. Anche dopo l’indipendenza ottenuta nel 1947, la capitale rimase qui.
Agra – La città che ospita il Taj Mahal, monumento considerato da molti il simbolo per antonomasia dell’India.
Calcutta – Capitale del Bengala occidentale e importante centro commerciale, culturale e formativo dell’India orientale. Il suo porto è il più antico del Paese e l’unico eretto su di un fiume. L’area in cui sorge era abitata già 2000 anni fa, ma la città sorse dall’unione di tre villaggi solo nel XVII secolo. Svolse un ruolo fondamentale durante il XVIII secolo e la Compagnia delle Indie Orientali se ne appropriò dal 1757 ed il dominio britannico durò fino agli inizi del ‘900. Fu capitale fino al 1911.
Chennai – Capitale del Tamil Nadu, fino al 1996 conosciuta come Madras, nome che ora indica ilc entro storico della città. È un importante centro commerciale e può vantare grandi ricchezze storiche e culturali. È anche la capitale dell’industria automobilistica indiana, coprendo circa l’80% della produzione totale. Fu occupata da francesi, portoghesi, olandesi ed infine inglesi; ottenne l’indipendenza nel 1947.
Kochi – Importante città turistica del Kerala, uno dei porti marittimi principali dell’India. Anch’essa prima dominata a lungo dagli europei per la sua eccezionale posizione come snodo nelle rotte commerciali. Molti sono i monumenti presenti, tra cui i Madir, templi induisti, la Cattedrale, la Sinagoga, il Dutch Palace ed il Forte.
Madurai – la città dei templi ha più di 2500 anni di storia e fu la capitale durante il regno Pandya. Sua particolare attività è la produzione di fiori, esportati anche all’estero.
Shimla – Ex colonia britannica, capitale estiva durante il colonialismo inglese. È una meta turistica montana molto amata.
Pondicherry – ex colonia francese, trae il suo fascino proprio dalla commistione di stile europeo ed indiano.
Varanasi – importante città spirituale, una delle città più antiche del mondo essendo abitata da circa 3500 anni. È la città sacra degli induisti, che devono recarvisi almeno una volta nella vita, per immergersi nelle sacre acque del fiume Gange.
Mumbai (ex Bombay) – città più popolosa dell’India e del mondo. È la capitale commerciale e dell’intrattenimento del paese. Ha avuto una storia complessa: da villaggi di pescatori, alle tante dominazioni musulmana, indù, portoghese ed inglese. Oggi è la più grande città dell’India.
Jaipur – città del Rajasthan fondata nel 1728, ricca di monumenti e famosa come ‘la città rosa’, per il colore predominante deli suoi edifici. Famosi sono il Palazzo dei Venti, il Palazzo Reale ed il Forte Amber, che sorge su di una altura nelle vicinanze della città.
Jodhpur – importante città turistica per la sua ricchezza di templi e palazzi, oltre che del forte di Mehrangarh. Chiamata anche ‘la città blu’ per le tante case dipinte di questo colore.
Pushkar – Una delle più antiche città dell’India, famosa per la sua fiera dei cammelli e del bestiame

INDIA: LA CUCINA INDIANA

L’arte culinaria in India ha una forte identità ed una lunga storia. Varia molto da stato in stato, anche se prevalentemente al nord usano più carne e meno spezie, mentre al sud la cucina indiana diventa più vegetariana e speziata. In generale la cucina indiana fa largo uso di spezie, latte e latticini. Anche il pane indiano è molto famoso, servito a volte come ‘piatto’ che accompagna piatti di carne. Può essere con o senza lievito, con o senza farcitura, cotto nel forno tardoori o fritto.
Inoltre, molte ricette sono a base di riso o frumento.
Tra le ricette più famose abbiamo:
Samosa – fagottini di pasta fillo triangolari, a base di verdure o di carne
Pakora – Frittelle di verdure, pesce o pollo in pastella di farina di ceci
Dahl – piatto tipoco a base di lenticchie rosse e spezie
Riso al cocco – Il riso viene utilizzato in tante ricette, questa è una diffusa versione, dove le spezie piccanti vengono addolcite dal sapore del cocco
Pollo Tandoori – Pollo cotto nello speciale forno Tandoori, con yogurt e spezie
Pollo Tikka Masala – Pollo disossato cotto con salsa di pomodoro, spezie e yogurt.

  • cucina indiana
  • cucina indiana
  • cucina indiana

INDIA: INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare
Passaporto: necessario, con validità residua non inferiore a 6 mesi dalla scadenza. Per conoscere eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di rivolgersi preventivamente all’Ambasciata dell’India a Roma o al Consolato Generale dell’India a Milano o al proprio Agente di viaggio.
Visto di ingresso: necessario. Per soggiorni di breve durata (massimo 60 giorni) per turismo, affari e cure mediche, i viaggiatori possono usufruire dell’eVisa, che permette di fare domanda di visto direttamente online sul sito https://indianvisaonline.gov.in/evisa/Registration e di ricevere nell’arco di 72 ore, a seguito del pagamento effettuato online, una e-mail di autorizzazione al viaggio. Il visto vero e proprio sarà rilasciato presso uno dei porti e aeroporti di entrata previsti a seguito della presentazione dell’autorizzazione. Prima di fare domanda di visto online, ogni viaggiatore deve assicurarsi che il proprio passaporto abbia almeno sei mesi di validità residua dalla data di entrata in India e due pagine bianche. All’arrivo ai viaggiatori sarà richiesto di dimostrare di possedere un biglietto di ritorno e risorse sufficienti per coprire l’intera durata del soggiorno.
Aeroporto principale: Nuova Delhi.

Clima India
Il clima dell’India è tropicale e subtropicale, con temperature estive che possono raggiungere anche i 48 C°.
Il territorio indiano è interessato da maggio a settembre dalla stagione dei monsoni, nel corso della quale ingenti precipitazioni provocano regolarmente inondazioni e frane soprattutto in ambito rurale.

Fuso orario
+ 4,30 ore rispetto all’Italia, + 3,30 quando in Italia vige l’ora legale

Valuta
La valuta locale è la Rupia indiana, con un tasso di cambio di 1€ = 71,867 Rupie circa.

India Viaggiare sicuri
La situazione sanitaria in India è da considerarsi a rischio. Malaria, dengue e chikungunya, malattie trasmesse tramite la puntura delle zanzare, sono endemiche, specialmente nelle regioni orientali e meridionali del Paese, con picchi di rischio nel periodo monsonico e post-monsonico.
È vivamente consigliato stipulare, prima di partire, un’assicurazione sanitaria che comprenda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche la possibilità di rimpatrio aereo sanitario o di trasferimento in altro Paese. Previo consulto presso il proprio medico o centro vaccinale, si consigliano le vaccinazioni contro: tetano, difterite, epatite A e B, tifo, tubercolosi, poliomelite e, soprattutto per chi viaggia durante la stagione calda (da maggio a settembre) e soggiorna in zone rurali, meningite ed encefalite giapponese. Profilassi antimalarica, vaccinazione contro l’encefalite giapponese (difficilmente reperibile in Italia) e meningite sono consigliate solo per chi soggiornasse a lungo nel periodo monsonico e post-monsonico nelle zone a rischio, in particolare quelle rurali. È buona norma contattare il proprio medico o strutture sanitarie competenti per ulteriori consigli del caso.
Altri accorgimenti utili sono: fare attenzione nella scelta sia di cibi che di bevande, a causa dei rischi derivanti dalla scarsa igiene. È preferibile consumare solo cibi ben cotti ed alimenti confezionati, evitando verdure crude e frutta che non si possa sbucciare. Bere sempre e solo acqua e bevande in bottiglia, evitando accuratamente il ghiaccio ed infusi solo se preparati con acqua bollita a lungo. Ciò vale anche per soggiorni presso grandi alberghi. Durante il periodo estivo diviene necessario prendere serie precauzioni per evitare il rischio di disidratazione.

Ambasciata d’Italia a Nuova Delhi
50-E Chandra Gupta Marg
New Delhi – Chanakyapuri
New Delhi 110021
Tel. 0091-11-26114355. – Fax . 0091-11-26873889 Cellulare emergenze: +919810158737
E-mail: ambasciata.newdelhi@esteri.it

Go top