Rishikesh, la città sacra ricca di spiritualità e yoga

Rishikesh

Rishikesh india

Rishikesh (anche Hrishikesh) è una città del distretto di Dehradun, nello stato indiano dell’Uttarakhand è situata ai piedi dell’Himalaya, nel nord dell’India, ed è conosciuta come “Porta d’ingresso dell’Himalaya” e “Capitale mondiale dello Yoga“.

Benedetta da Vishnu e bagnata dalle acque del fiume Gange, è una celebre meta di pellegrinaggio ed è considerata uno dei luoghi più sacri per gli indù. Fedeli di ogni casta hanno visitato Rishikesh fin dall’antichità per meditare alla ricerca di una conoscenza superiore e ancora oggi migliaia di persone vengono in questa città, inesorabilmente attratti dal suo fascino.

RISHIKESH: LE ORIGINI

L’etimologia del nome Rishikesh ha varie interpretazioni, come “Signore dei Sensi“, da Hirshik (sensi) e Ish (signore), ma anche da Rishi, che significa “veggente”, ed era il nome attribuito ai monaci che vivevano in caverne sulle colline circostanti, considerati uomini santi che avevano ricevuto la rivelazione dei Veda (sacre scritture indù).

Le origini della città hanno diverse versioni nella mitologia indù: quella raccontata nel Ramayana, narra che Lord Rama fu condannato a fare penitenza in questo luogo dopo aver ucciso Ravana, il dio demone di Lanka; mentre suo fratello Lakshman attraverò il fiume Gange in un punto in cui ancora oggi si può vedere il “ponte Lakshman“, una volta di corda di iuta, sostituito nel 1889 da un ponte sospeso con funi di ferro.

Un’altra leggenda la riconduce alla penitenza che il famoso santo Raibhya Rishi eseguì sulle rive del Gange; a costui il dio Vishnu apparve in forma di Hrishikesh per ricompensarlo e da questo avvenimento la città prese il nome.

La fama di Rishikesh è dovuta anche ad eventi più recenti, come la visita del celebre leader religioso Adi Shankaracharya nei IX d.C., che ha contribuito a far divenire la città un luogo di pellegrinaggio, e la visita del gruppo musicale dei Beatles nel 1968, che portò all’attenzione del vasto pubblico questa cittadina montana dedita alla spiritualità più profonda. Il celeberrimo gruppo inglese si recò in India per seguire un corso di meditazione e durante il loro soggiorno scrissero molte delle canzoni che sarebbero poi diventate famose.

Per il suo profondo significato religioso, a Rishikesh i precetti indù sono strettamente osservati, molto più che in altre città, e sono infatti vietati per legge sia il cibo non vegetariano che l’alcool. Anche ai turisti è naturalmente richiesto di rispettare tali leggi e, conseguentemente, la cultura del posto. Ogni anno la città ospita l’International Yoga Festival, che si celebra durante la prima settimana di marzo dal 1989.

Rishikesh

Vista della città di Rishikesh

RISHIKESH: LE BELLEZZE NATURALI

Dal punto di vista naturale, Rishikesh è una città gioiello, incastonata tra le montagne dell’Himalaya, divisa in due dal fiume Gange, sulle cui sponde i fedeli eseguono le loro abluzioni rituali. Nel corso del tempo Rishikesh è rimasta fedele a se stessa e alla tradizione plurimillenaria che custodisce.

Oggi non è solo luogo di pellegrinaggio, ma anche meta turistica internazionale, dedicata allo Yoga, alla ricerca di sè ed anche punto di partenza per percorsi di trekking, escursionismo sulle montagne himalayane e sport acquatici (come il rafting).

A Rishikesh si scopre un’altra India. Qui il traffico e la confusione sono solo un ricordo, l’aria è pulita, la natura dirompente ed anche il Gange, in questa parte iniziale, è limpido e libero dai rifiuti, che invece lo deturpano più a valle. Oltre ai tanti Ghat per le abluzioni ed i rituali religiosi, il Gange è puntellato da diverse spiagge dove è possibile fare il bagno.

Il Gange è uno dei più famosi fiumi al mondo ed è venerato come una divinità (la Dea Ganga). La sua sorgente si trova proprio nell’Himalaya, a Gangotri (Uttarkhand), e dopo aver percorso più di 2500 km nelle regioni del Nord-Est dell’India, il fiume raggiunge il Bangladesh e sfocia nel Golfo del Bengala, creando il delta più grande del mondo (59000 kmq). Molti affluenti confluiscono nel Gange, i 6 più lunghi e le loro 5 confluenze sono considerate sacre; ne sono esempio Haridwar e Allahabad.

È credenza comune che un bagno nel Gange lavi via i peccati, aiutando l’anima a raggiungere la pace eterna dopo la morte. Tra i tanti luoghi bagnati dalle sue acque, i tre principali e più sacri sono proprio Rishikesh, Haridwar e Varanasi. In queste tre città, all’alba ed al tramonto, viene celebrato il Ganga Aarti, un rituale di luci e suoni, con sacerdoti che fanno roteare lanterne infuocate, mentre recitano preghiere e mantra. È un evento molto suggestivo e coinvolgente, anche per chi non è credente.

Un aspetto, legato alla religione, che potrebbe colpire un occidentale è la presenza di mucche e scimmie per le strade: gli animali qui sono i veri padroni della città, sono rispettati, venerati e si aggirano indisturbati tra auto, negozi e turisti.

Rishikesh

Ponti di Rishikesh

RISHIKESH COSA VEDERE

Idealmente si può dividere Rishikesh in due zone: nell’area a sud si trovano il mercato centrale e il Triveni Ghat, mentre al nord troviamo la parte più spirituale (ma anche turistica), vicino ai ponti Ram Jhula e Lakshman Jhula.

Il mercato è un colorato labirinto di stradine e negozietti, dove si possono acquistare stoffe e spezie a buon prezzo (non è la zona più turistica), godendosi l’autentica atmosfera della città.

Il Tribeni Ghat, secondo la leggenda, segnava il punto di confluenza di tre fiumi indiani molto importanti: Gange, Yamuna ed Ebru. Ad oggi tantissimi pellegrini si raccolgono qui all’alba e al tramonto, per pregare, eseguire la cerimonia del Ganga Aarti, fare offerte e per bagnarsi in questo esatto punto e redimersi dai propri peccati. Non lontano sorge il Bharat Mandir, un maestoso tempio dedicato al dio Vishnu.

Attorno ai due ponti sospesi, invece, si sviluppa la zona più turistica, ma non meno affascinante di Rishikesh. Negozi e ristorantini sono comunque intervallati da templi, ashram e scuole di Yoga e meditazione, cosicché anche qui ci sia un’atmosfera rilassata e spirituale.

Vicino al Lakshman Jhula sorgono diversi templi, tra cui uno omonimo e il Trayambakeshwar Temple, uno dei più significativi siti religiosi di Rishikesh. Conta 13 piani con all’interno molte divinità indù.

Altro luogo di pellegrinaggio è il Tempio Neelkanth Mahadev, situato a circa 30 km da Rishikesh, a più di 1000 m di altitudine. La leggenda narra che proprio qui il Dio Shiva abbia bevuto il veleno prodotto durante la creazione della pozione dell’immortalità degli Dei e dei Demoni. A causa del liquido velenoso, la gola del dio divenne blu e da qui deriva il nome “Neelkanth“, letteralmente “gola blu“.

Lo Swarg Ashram è un grande complesso di templi, santuari e scuole, situato sulle rive nord del Gange, ed è considerato un luogo fondamentale per il culto indù. Qui si possono seguire corsi di yoga e meditazione, ma anche passeggiare nei giardini, fare acquisti o mangiare in uno dei ristoranti vegetariani e ayurvedici.

Rishikesh

Cerimonia del Ganga Aarti

RISHIKESH YOGA E ASHRAM

Chi sceglie di visitarla, spesso è alla ricerca di un contatto con la spiritualità profonda, di una nuova via per comprendere il mondo e il proprio sè, oltre che di meditazione e Yoga.

La pratica dello Yoga è una parte fondamentale della città, ma la disciplina è molto diversa da quella cui siamo abituati in Occidente: è molto più spirituale e meno sportiva. A Rishikesh Yoga e meditazione sono una cosa seria, Ashram e centri specializzati sono ad ogni angolo e le strade sono piene di cartelli che li pubblicizzano, sia che si tratti di corsi per praticanti sia per aspiranti insegnanti.

Il termine Yoga si riferisce ad una serie di pratiche ascetiche e meditative che hanno come obiettivo la realizzazione spirituale, il controllo dei sensi e l’ascesa ad un livello di consapevolezza superiore. È un percorso di crescita interiore che si fa via via più totalizzante e che tocca anche ambiti più vasti come la psicologia, l’etica e la teologia.

In Occidente spesso il senso di questa disciplina viene travisato, riducendolo ad attività ginniche e di respirazione, che poco hanno a che fare con le origini dello Yoga autentico. A Rishikesh si potrà riscoprire il significato profondo di questa antica disciplina, che richiede non solo di tempo per essere appresa, ma anche di un guru.

Per via della sua posizione sul Gange, Rishikesh è ritenuta uno dei luoghi più adatti per assorbire quelle energie benefiche che l’interiorizzazione prevista dallo Yoga rende più assimilabili. Chiunque stia pensando a dei viaggi yoga India non potrà prescindere da una visita a Rishikesh.

A Rishikesh la spiritualità è nell’aria, è parte della vita quotidiana e ciò risulta evidente dall’atmosfera che avvolge la città: che voi siate induisti, cattolici o agnostici, non potrete restare indifferenti alla magia di questo luogo.

Per quel che riguarda il periodo migliore per visitarla, a Rishikesh clima è mite / caldo da marzo e giugno e coincide con il periodo dell’alta stagione.

Conscious Journeys propone una tappa a Rishikesh India durante il tour Il Sacro Gange, itinerario progettato per vivere la spiritualità indiana seguendo lo scorrere delle acque del sacro fiume indù. Si partirà da Nuova Delhi, per poi dirigersi a tutte le città più importanti e caratteristiche come Rishikesh, Haridwar, Varanasi, Calcutta e Shantiniketan.

Si scopriranno città antiche e ricche di fascino, si assisterà a rituali e celebrazioni, si visiteranno siti archeologici e monumenti. Il tutto in perfetto stile Conscious Journeys, nel pieno rispetto della cultura e dell’ambiente locale, per garantire un’esperienza autentica e profonda.

Non mancheranno gli incontri con ONG, associazioni locali e abitanti del luogo, per confrontarsi e conoscere la quotidianità, le sfide, le preoccupazioni e gioie di chi vive in luogo così fisicamente e culturalmente lontano dal proprio. Arricchimento culturale e personale sono imprescindibili e solo viaggiando in modo consapevole si potranno ottenere.

Che voi siate alla ricerca di spiritualità o che vogliate semplicemente scoprire un altro volto dell’India, Rishikesh saprà affascinarvi con il suo carattere unico e inconfondibile. Una tale fusione di storia, cultura, religione e natura non può passare inosservata e si può essere certi che con la sua atmosfera rilassata a pacifica, questa piccola cittadina di montagna avrà un effetto benefico su chiunque la visiterà.

  • Rishikesh
  • Rishikesh
  • Gange
  • Ganga Aarti
Go top