1 gennaio 2018

Ganga Aarti, il rituale induista dedicato al sacro Gange

ganga aarti

Ganga Aarti

La cerimonia del Ganga Aarti è un rituale induista dedicato alla Dea Madre Ganga, la Dea del più sacro fiume indiano, il Gange, e viene celebrato tutti i giorni all’alba e al tramonto nelle città sacre di Haridwar, Rishikesh e Varanasi. Per il rito dell’Aarti, o Arati, viene generalmente utilizzato un vassoio di metallo, cosparso di fiori, sul quale si pone una lampada di metallo o terracotta, riempita con del burro chiarificato, Ghee, oppure dell’olio, per alimentare la fiamma che brucia uno stoppino di cotone. Per gli eventi pubblici, più importanti e sfarzosi vengono utilizzate delle grandi lampade riccamente decorate. Questa cerimonia serve a esporre una statua, una divinità o una persona all’effetto benefico e purificatore del fuoco. Nell’Induismo si crede infatti che anche le statue delle divinità siano esposte ad influssi malefici, e per questo motivo soprattutto nei templi gli idoli vengono protetti con queste cerimonie di fuoco almeno due volte al giorno, generalmente all’alba e al tramonto. Allo stesso modo nelle città sacre si protegge il fiume sacro Gange con la Ganga Aarti.

Varanasi e il Ganga Aarti

La cerimonia più scenografica si svolge nella città sacra di Varanasi, nell’Uttar Pradesh in India, forse una delle più antiche città al mondo, e sicuramente la più importante per l’Induismo, basti pensare che ogni induista almeno una volta nella vita deve recarsi nella città sacra di Varanasi, e purificarsi nelle acque del Gange immergendosi da almeno cinque Ghats differenti. I Ghat sono quelle scalinate tipiche che dalle stradine della città portano dentro al fiume, e hanno un valore importante per l’Induismo, ognuno di essa ha un nome e una caratteristica ben definita. La cerimonia del Ganga Aarti si svolge nel Dasaswamedh Ghat dove alcuni officianti eseguono un’elaborata puja (rituale di offerta) che ha appunto come componente essenziale il fuoco, celebrando il rituale in un’atmosfera mistica e coinvolgente. A Varanasi cosa vedere è sicuramente una domanda banale e a cui si trova facile risposta, ed il Ganga Aarti è una delle rappresentazioni culturali più importanti.

L’induismo è una religione fatta di rituali complessi e simbolici, che includono giochi di luce, colore e movimenti del corpo che rappresentano una attenta ricerca estetica ed artistica di grande valore culturale.
Il Ganga Aarti viene eseguito su un palco da un gruppo di giovani Pandit vestiti con abiti color zafferano e durante la cerimonia, si muovono lentamente porgendo la lampada verso la divinità, con movimenti circolari, per poi rivolgersi ai fedeli con lo stesso modo. Soffio di conchiglie, inni e canti devoti, con il suono costante di campane cerimoniali, gong e tamburi che riverberano nell’aria, l’aria profumata di sandalo creano un’atmosfera magica e incantata. Donano anche al visitatore un senso di armonia, gioia e rassicurazione.

Il Ganga Aarti anche se viene svolto due volte al giorno, attira comunque moltissimi turisti e non è sempre semplice riuscire ad accomodarsi sulla scalinata. La cerimonia in se dura circa una mezz’oretta, ma conviene arrivare con un discreto anticipo per riuscire a partecipare all’evento. In alternativa la si può vedere comodamente pagando un biglietto per una barca e vederla direttamente sul fiume Gange, o da qualche terrazzo di qualche locale commerciale nei paraggi.

Viaggio in India

Conscious Journeys offre due itinerari per visitare la città sacra di Varanasi, e poter vivere il Ganga Aarti in prima persona. Il primo itinerario è quello denominato Sacro Gange, che ripercorre le maggiori città che sorgono lungo le rive del fiume sacro Gange, e dove avrete dunque la possibilità di vivere la stessa cerimonia anche in città come Haridwar e Rishikesh, oppure in un itinerario più breve come L’essenza dell’India del Nord che oltre alla città sacra di Varanasi vi mostrerà altre importanti attrazioni.

  • ganga aarti
  • ganga aarti
  • ganga aarti
  • ganga aarti
  • ganga aarti

2 comments

  1. Gabriella Pegna Reply 4 gennaio 2018 at 10:51

    Festival Holi

    • Conscious Journeys Reply 4 gennaio 2018 at 11:45

      Abbiamo programmato una partenza di gruppo per il festival Holi, con itinerario il sacro Gange. Se fosse interessata compili il modulo informazioni su questo sito.
      Saluti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top