25 gennaio 2017

Sikkim e Bhutan, un viaggio per il festival di Paro

Bhutan

Sikkim e Bhutan

Abbiamo programmato un bellissimo tour organizzato tra il Sikkim, regione a nord dell’India, ed il Bhutan, in occasione del festival di Paro (Bhutan).
Il Sikkim è uno stato indiano tra le montagne dell’Himalaya, che confina con il Nepal, il Tibet e ed il Bhutan. È un territorio aspro, tra montagne perennemente innevate, foreste tropicali e temperate, fiumi gorgoglianti che lo rendono molto ricco di biodiversità. Offre un patrimonio Buddhista molto importante, l’itinerario nasce proprio per ripercorrere le tappe affrontate dal Guru Rinpoche che partì dall’India alla volta del Tibet, e potrete visitare monasteri e stupe buddhiste ancora ben conservate. Nel Sikkim avrete la possibilità di incontrare le comunità Limboo, godere di numerosi punti panoramici, e vedere il raro panda rosso considerato a rischio estinzione.
Dopo aver lasciato l’India partirete per il Bhutan, un piccolo stato montano sulla catena himalayana che sfida la globalizzazione rimanendo un paradiso nascosto, e che tra i valori più importanti non considera il PIL prodotto interno lordo ma il FIL felicità interna lorda, segnale forte per indicare che i parametri per giudicare ricco un paese siano sostanzialmente diversi da ciò che siamo abituati a sentire. Tra Monasteri sacri, monaci vestiti di rosso che intonano le loro preghiere, il Takin animale simbolo del Bhutan, il passo di Dochula, punto panoramico per osservare l’Himalaya, ed il monastero di Taktsang, noto come “Tana della Tigre” con la vista del monte Chomolhari, vivrete la vera essenza del Bhutan.
Il viaggio in Bhutan si concluderà con la visita alla città di Paro, tra il maestoso Punhaka Dzong ed il valico di Dochula, finendo in bellezza con il Festival di Paro Bhutan, un evento religioso celebrato nel decimo giorno del mese del calendario lunare corrispondente al compleanno dei Guru Rinpoche, La cerimonia comprende grandi eventi che riuniscono intere comunità per assistere a danze religiose in maschera, per ricevere le benedizioni e per socializzare. Si svolgono anche esibizioni di vivaci danze Bhutanesi e altre forme di intrattenimento. Si crede che ognuno debba partecipare ad un Tshechu e assistere alle danze in maschera almeno una volta nella vita per poter ricevere le benedizioni e lavare via tutti i propri peccati.
Consulta l’itinerario in Sikkim e Bhutan

  • Sikkim
  • Sikkim
  • Panda rosso
  • Takin
  • Punakha Dzong
  • Paro festival
Go top