India

L’essenza dell’India del Nord

India

L’essenza dell’India del Nord

India

L’essenza dell’India del Nord

India

L’essenza dell’India del Nord

India

L’essenza dell’India del Nord

L’essenza dell’India del Nord

Viaggio in India del Nord – 7 Giorni

Questo itinerario speciale è stato ideato per raggruppare le principali attrazioni turistiche dell’India del nord e i migliori progetti di turismo responsabile racchiusi in un unico tour India del Nord. È l’ideale per chi approccia per la prima volta ad un viaggio in India perchè condensa in 7 giorni il meglio delle attrazioni turistiche del nord del paese. L’itinerario vi travolgerà facendovi immergere tra le meraviglie architettoniche, il fortissimo senso religioso, la varietà umana e culturale, condensando la magia di un’avventura indiana in un viaggio introspettivo, dal quale spesso si ritorna diversi. Il viaggio partirà dalla capitale Delhi, dove avrete modo di visitare il cuore della città vecchia, il quartiere antico di Paharganj, accompagnati da giovani guide di una ONG locale che recupera bambini di strada fornendogli istruzione, lavoro e accesso ai servizi sanitari. Si proseguirà verso Nawalgarh, una piccola città non turistica, con le sue Haveli raffinate, un bazar colorato e l’eco-lodge dove alloggerete che è coinvolto in attività a sostegno di diversi progetti di sviluppo per la comunità locale. Proseguirete verso Jaipur, la città rosa, la più grande città del Rajasthan, per poi dirigervi verso la città di Agra, e la visita al celebre Taj Mahal. Il tour dell’India del Nord a questo punto si conclude rientrando a Delhi per il volo internazionale, o eventualmente prolungarsi associando una estensione per visitare la città sacra di Varanasi.

A partire da 780€ a persona + Volo
Quota calcolata su 6 persone
Itinerario disponibile per:
Viaggio di gruppo
Viaggio Privato (min. 2 persone)
Viaggio di nozze
  • india del nord

PROGRAMMA DI VIAGGIO

GIORNO 1: DELHI

Arrivo all’aeroporto di Nuova Delhi, incontro con i nostri operatori all’uscita del terminal e trasporto in albergo. Nel pomeriggio, tour guidato del quartiere di Lutyens, giro in auto per vedere il Palazzo del Parlamento, il Palazzo Presidenziale e l’India Gate. Visita del famoso Mausoleo di Humayun, una meraviglia architettonica. Il tour cittadino termina al complesso di Qutb, con la visita al Qutb Minar, con i suoi 5 piani e 72m di altezza, e alla Colonna di Ferro. Ritorno in albergo.
Pernottamento a Nuova Delhi.

GIORNO 2: DELHI – NAWALGARH

Al mattino (ore 10), visita al quartiere povero di Paharganj, nella Vecchia Delhi, guidati dai giovani da una ONG locale, che salva i ragazzi dalla strada, li istruisce e li forma professionalmente. I percorsi mirano a portare alla luce la tragica realtà dei bambini di strada e a mostrare il mondo dalla loro prospettiva. La passeggiata si svolge nel quartiere di Paharganj e nelle zone attorno alla stazione ferroviaria, accompagnati da un ex bambino di strada che è stato aiutato dalla ONG e oggi ha un’occupazione. Si ha così l’occasione unica di visitare la città con guide d’eccezione. Nel pomeriggio Trasferimento in auto a Nawalgarh (circa 5), nella regione Sekhawati del Rajasthan, dove potrete passeggiare e visitare qualcuna delle 200 Haveli, le antiche e sontuose dimore indiane, presenti a Nawalgarh. I meravigliosi affreschi delle Haveli sono delle vere opere d’arte.
Pernottamento a Nawalgarh. (C)

GIORNO 3: NAWALGARH

Dopo la colazione partenza alla scoperta di Nawalgarh e delle sue Haveli (case tradizionali) più belle. Pranzo libero e in seguito nel pomeriggio escursione a dorso di cammello attraverso la campagna dei dintorni di Nawalgarh fino a Dundlod. Visita del villaggio e rientro in hotel. In serata cena accompagnata da un piccolo concerto di musica classica indiana da parte di musicisti locali.
Pernottamento a Nawalgarh (C, C).

GIORNO 4: NAWALGARH – JAIPUR

Dopo colazione, si terrà una lezione di cucina da un membro della famiglia dell’eco-lodge e preparazione del pranzo. Nel pomeriggio trasferimento in auto a Jaipur (circa 3h e mezza), la più grande città del Rajasthan e simbolo di magnificenza ed abbondanza. Fondata nel 1727 da Jai Singh II, fu la prima città indiana con planimetria reticolare. Capitale sotto il regno del clan Kachwaha, la città è una destinazione turistica ideale.
Pernottamento a Jaipur (C, P).

GIORNO 5: JAIPUR

Dopo la colazione, visita all’ Hawa Mahal lungo la strada per Amber Fort. Trasporto in jeep al castello. Dopo pranzo, visita al museo Anokhi, che mostra quanto l’artigianato giochi un ruolo indispensabile nell’economia rurale dell’India. Nel pomeriggio, visita al Palazzo Reale e alla città antica; luoghi ricchi di fascino, cultura e architetture, con le splendide fortezze, i maestosi palazzi, i tranquilli templi e le bellissime Haveli (antiche residenze signorili). Un raffinato artigianato e una spettacolare tradizione orafa, accrescono l’unicità della ‘città rosa’. I lussureggianti giardini e le aiuole fiorite aggiungono serenità al paesaggio. Tutti insieme questi ingredienti creano un ambiente pittoresco che ammalia i visitatori. Passeggiare lungo le strade di questa singolare città rende più facile la comprensione della storia locale. Pernottamento a Jaipur. (C)

GIORNO 6: JAIPUR-AGRA

Dopo colazione trasferimento ad Agra via autostrada (circa 4h). Arrivo a Agra intorno di pranzo. Pranzo a Sheroes hangout café, piccolo ristorante sostenuto da un ONG locale in favore delle donne vittime di attacchi con l’ acido. Dopo pranzo visita di Agra con il programma chiamato “Agra Walks” alla scoperta di delle parti più sconosciute di Agra. In serata partecipazione a uno spettacolo culturale di Kalakriti, dove viene mostrato la storia di amore dell’Imperatore Shajahan per la sua amata moglie Mumtaz. Pernottamento a Agra (C, P)

GIORNO 7: AGRA – DELHI

Mattina presto (circa alle 6) visita al Taj Mahal (chiuso il venerdì), uno dei monumenti più famosi e visitati dell’India, costruito per volere dell’imperatore Mughal Shahjahan in memoria dell’amata moglie Mumtaz Mahal. L’imponente edificio in marmo bianco è oggi un simbolo universale di amore e romanticismo ed è anche una delle sette meraviglie del mondo. Fu costruito nel 1653, data simbolicamente riportata nei 16 giardini e 53 fontane presenti; richiese 16 anni di lavoro e l’impegno di migliaia di artigiani. Fu costruito nel 1653, data simbolicamente riportata nei 16 giardini e 53 fontane presenti; richiese 16 anni di lavoro e l’impegno di migliaia di artigiani. N.B. La visita al Taj Mahal si effettua il secondo giorno solo nel caso che sia un giovedì.
Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Delhi (circa 4h) e partenza con un volo internazionale dall’aeroporto di Delhi.

ATTIVITÀ

  • Esplorare Delhi vecchia con gli occhi di giovani guide formate da una ONG locale
  • Scoprire i famosi monumenti ed opere architettoniche di Delhi
  • Visitare il villaggio tradizionale di una città meno nota come Nawalgarh e le sue preziose Haveli
  • Scoprire la città rosa di Jaipur, la capitale del Rajasthan
  • Visitare il celebre Taj Mahal, uno degli edifici più famosi al mondo
  • Visitare siti storici e archeologici

RICHIEDI INFORMAZIONI










Conscious Journeys è un DMC locale che si occupa dell’organizzazione diretta di tutti i servizi a terra del tour (trasporti, guide, alloggi e attività), mentre NON fornisce servizi esterni quali voli aerei e assicurazione di viaggio. Possiamo guidarvi all’acquisto dei voli che potete comprare in autonomia, oppure possiamo farveli quotare da una agenzia di viaggi di nostra fiducia.

Il tuo messaggio (richiesto)

Vuoi iscriverti alla nostra Newsletter? (richiesto)

Termini e Condizioni
Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Potrai in ogni momento visionare e richiedere la loro cancellazione. Consulta la nostra Informativa sulla Privacy
Acconsento alla vostra Informativa sulla Privacy

IMPATTO SOCIALE ED AMBIENTALE

Tutto l’itinerario in India del Nord è studiato in modo da apportare benefici diretti o indiretti alle comunità locali, alla tutela dell’ambiente e alla protezione del patrimonio culturale. Laddove possibile, abbiamo selezionato alloggi tradizionali sensibili alle questioni sociali e ambientali, secondo i criteri che guidano il turismo responsabile.

L’India del Nord è un’area piena di grandi contraddizioni, infatti da un lato vedrete le Haveli (famose case signorili) e i palazzi d’epoca trasformati in hotel di lusso, e dall’altro condizioni di povertà estrema in un mix vedrete coesistere.
Nella scelta delle strutture selezionate, è molto importante il rispetto delle tradizionali architetture locali, sfruttando il flusso monetario derivante dal turismo e contribuendo alla protezione degli edifici storici, scegliendo alcuni di questi come sistemazione durante i viaggi. L’impatto economico del turismo permette di rinnovare e preservare alcuni dei palazzi, delle fortezze e delle residenze storiche, che altrimenti sarebbero abbandonate o distrutte, e veicolate con un tour di turismo responsabile possono essere distribuite anche a comunità locali e ONG. Questo tour comprende molte destinazioni turistiche conosciute, con luoghi meno conosciuti proprio per riuscire a distribuire in modo più equo il flusso economico prodotto. Inoltre, il soggiorno in luoghi tradizionali e ricchi di storia, permette di immergersi pienamente nella cultura del luogo, al fine di creare un autentico incontro con le comunità locali. ONG locali e associazioni di volontariato mostreranno ai turisti la realtà dei luoghi visitati, attraverso le loro attività. La ONG selezionata a Delhi, con i bambini che recupera dalla strada e trasformate in guide vi farà riflettere sull’importante tema dei bambini di strada e sfruttati che vivono in città, raccontandovi la loro esperienza personale e della vita alternativa che si sono riusciti a costruire grazie al lavoro della ONG; vi mostreranno i centri di accoglienza e vi illustreranno i progetti intrapresi dall’organizzazione, che da anni offre assistenza a questi bambini e ne agevola l’accesso all’istruzione e al lavoro. A Nawalgarh, l’eco lodge utilizzato è coinvolto in attività di turismo responsabile e sostiene attraverso le sue entrate economiche diversi progetti di sviluppo comunitario. A Agra invece supporteremo grazie alla vostra visita un caffè solidale che supporta donne vittime di attacchi con acido e un tour responsabile che spiega la storia del Taj Mahal. La maggior parte degli hotel e dei ristoranti espongono artisti della regione, ma a parte quello visivo attraverso le opere, non c’è altro contatto con l’artista. Il nostro percorso vuole dare al turista l’opportunità di capire la loro arte e la loro cultura, e all’artista, la certezza di non dover scendere a compromessi, conferendogli il potere di scegliere. Sarà possibile visitare le loro abitazioni durante il viaggio. Il nostro contributo a queste comunità assicura loro il mantenimento e il rafforzamento dell’autonomia, la possibilità di affinare le loro abilità e creare una rete di artisti che copra tutto il Rajasthan, così da espandere i benefici tratti dal Turismo Responsabile. Organizziamo laboratori per apprendere non solo i loro tradizionali mestieri, ma anche per comprenderne il contesto sociale. Proponiamo anche uno Shopping Responsabile, che consenta di acquistare i prodotti direttamente dagli artigiani, senza alcun bisogno di intermediari che traggano profitti, spesso irragionevoli, a scapito dei produttori. Allo stesso modo, incoraggiamo i soggiorni presso le famiglie locali, così che i benefici economici vadano direttamente alle comunità.

Inoltre, con un contributo di 70 euro potrete sostenere lo sviluppo di progetti a favore di una delle comunità tribali più emarginate dell’India, la comunità Kattunayakan del distretto di Nilgiri negli stati di Tamil Nadu e Kerala. I progetti a sostegno di tali tribù si concentrano su due aspetti principali: la tutela della diversità biologica e culturale e la promozione dell’istruzione regolare per i bambini della comunità.

CONSIGLI PER LA PARTENZA

Si consiglia di tenere una condotta che rispetti la cultura locale, al fine di evitare qualsiasi problema o difficoltà durante il viaggio. In particolare, si consiglia di evitare comportamenti troppo affettuosi in pubblico, come baci o abbracci, perché tale atteggiamento non è ben visto. Alcune comunità tribali, specialmente gli anziani dei villaggi, sono particolarmente sensibili alle fotografie. È sempre bene chiedere il permesso prima di scattare una foto nei villaggi o nei mercati locali.

È preferibile tenere un abbigliamento consono per due motivi: evitare di ferire le persone del luogo e proteggersi dalle condizioni climatiche instabili. Inoltre, c’è il problema delle zanzare: si consiglia di tenere braccia e gambe coperte e di portare con sé dei repellenti per insetti.
Inoltre, templi, chiese, sinagoghe, monasteri e moschee sono luoghi di culto e ai visitatori è richiesto un abbigliamento consono. L’accesso potrebbe essere vietato a uomini e donne con gonne o pantaloni corti e con magliette senza maniche.

Il fuso orario dell’India è GTM/UTC +5.30, dunque anche il jet lag potrebbe creare fastidi. Impostare il proprio orologio sull’ora indiana ancor prima dell’arrivo può essere utile; così come mangiare e dormire secondo l’ora locale. In caso di arrivo in India di mattina, sforzarsi di rimanere svegli aiuterà il proprio orologio interno a resettarsi.

Un approccio consapevole ai viaggi richiede una considerevole capacità e volontà di adattamento alla cultura e all’ ambiente locali. Se desideri viaggiare con noi, ti chiediamo di avere un atteggiamento di completa apertura verso la cultura, la religione e le tradizioni del posto, dimenticando qualsiasi pregiudizio o idea preesistente, derivanti dal nostro modo occidentale di pensare. Guardare con occhi nuovi, con pazienza e apertura, ti permetterà di vedere l’autentica essenza del patrimonio culturale dell’India attraverso i luoghi e le persone che incontrerai.
Compiuto questo piccolo sforzo, riuscirai a godere davvero della bellezza di una cultura totalmente differente, della meraviglia della natura, della solennità di templi e palazzi, della sacralità delle acque degli infiniti fiumi che fluiscono attraverso questa terra magica.

HOTELS

Abbiamo selezionato tradizionali e bellissimi alberghi d’epoca con servizi eccellenti per tutta la durata del tour. Per tutti gli alberghi è stata fatta una selezione scrupolosa, in base ai criteri di impatto sociale ed ambientale.

TRASPORTI

Saranno utilizzati prevalentemente auto private o mini bus in base al numero di partecipanti.

INDIA DEL NORD QUANDO ANDARE

La stagione che va da ottobre a marzo è in genere il miglior periodo per visitare l’India del Nord (tra queste le regioni dell’Uttar Pradesh, Madhya Pradesh, Bengala Occidentale). Mentre il Rajasthan è caratterizzato da un clima secco tutto l’anno, dove l’influenza del monsone può manifestarsi tra luglio e agosto solo con sporadici temporali, intensi ma di breve durata. Le temperature massime registrate tra ottobre e marzo variano dai 26 ai 36° C circa. I monsoni, portatori di piogge, si manifestano prevalentemente da maggio sino a settembre. Altri aggiornamenti potete trovarli qui.

NEWSLETTER




Go top