India e isole Andamane

India e isole andamane

16 giorni

Questo itinerario tra l’India e le isole Andamane è inedito e contiene tutti gli ingredienti necessari per rendere un viaggio di nozze davvero speciale. La fragranza culturale di capitali come Delhi e Calcutta, la maestosità di complessi architettonici come il Taj Mahal, la roccaforte Rajput di Orchha ed i templi tantrici di Khajuraho, lo splendore della natura dei parchi nazionali di Keoladeo, Bandhavgarh e Kanha e per finire le splendide spiagge incontaminate delle isole Andamane. È il percorso ideale per coloro che desiderano un’esperienza unica e lontana dai soliti circuiti turistici all’insegna della natura, ma che allo stesso tempo non vogliono perdere l’occasione di visitare alcuni dei monumenti e città più famosi dell’India. Il tour di turismo sostenibile comincerà a Nuova Delhi, nelle affascinanti strade del cuore della città, il quartiere di Paharganj (nella vecchia Delhi), accompagnati da giovani guide formate da una ONG locale che sostiene e aiuta i bambini di strada. Si proseguirà verso il celebre Taj Mahal, il simbolo dell’India e dell’amore, costruito per volere dell’imperatore Mughal Shahjahan, in memoria della moglie. Dopo una breve sosta per riprendersi dal traffico e dal caos dei primi giorni in India all’interno di un gioiello della natura, il parco Nazionale di Keodaleo, vi imbarcherete su un treno veloce per Jhansi. Da qui in poi è una cavalcata di emozioni e profumi senza eguali: Orchha, un villaggio incastonato in un complesso di meravigliosi palazzi e templi ben conservati. La fortezza sorge su di un promontorio roccioso circondato dalla boscosa campagna e dal fiume Betwa. È un’isola di pace e di tranquillità ed un magnifico esempio di fortezza medievale indo-islamica, dove i muri e le torrette racchiudono giardini, padiglioni e templi. Meta ideale per un viaggio di nozze con i fiocchi ci aspetta la cittadina di Khajuraho, il simbolo dell’erotismo tantrico indiano. Morbide, sensuali, eleganti e provocanti insieme: le sculture erotiche dei templi di Khajuraho, in India, suscitano stupore e curiosità. Passeggiare nel bel giardino che circonda i templi e soffermarsi davanti alle loro sculture è un po’ come vedere “dal vivo” gli antichi trattati indiani sull’amore e il sesso, quali il celebre Kamasutra. Dal gioiello architettonico di Khajuraho passeremo nella giungla del Madhya Pradesh. Famosi per il gran numero di tigri del Bengala che vi abitano, i due parchi nazionali di Bandhavgarh e di Kanha ospitano moltissimi animali tra cui cervi, leopardi, antilopi e innumerevoli specie di uccelli. Ai margini di questa giungla si ritrova l’India con i suoi templi e le sue genti. I trasferimenti da un parco all’altro ci porteranno a scoprire regioni raramente visitate dai turisti. Il termine della stagione secca – quando le tigri escono allo scoperto alla ricerca dei punti d’acqua – è proprio il periodo in cui è più facile l’avvistamento. Bandhavgarh e Kanha sono le riserve nelle quali la tigre è più facilmente avvistabile, ricordiamo tuttavia che si tratta di un animale allo stato libero e molto elusivo. Dai Parchi Nazionali del Madhya Pradesh ci sposteremo nella capitale del Bengala Occidentale, Kolkata (l’ex Calcutta), città immagine della miseria, che in realtà possiede un’autentica anima bengalese, tanto da essere ritenuta come la metropoli indiana più accogliente. Nota anche come ‘la città della gioia’, è famosa per il suo patrimonio letterario, artistico e rivoluzionario. Come precedente capitale dell’India, è stata a lungo la culla del pensiero letterario, artistico e accademico. La popolazione ha una naturale propensione all’arte e alla letteratura e la tradizione di accogliere nuovi talenti ha reso la città un fervente centro creative. Per tali ragioni, la città è considerata la capitale culturale o letteraria del paese. Durante il tour culturale ci si affiderà a guide molto esperte come Husna Tara o Devika Duncan, tra i migliori conoscitori della città. Il modo migliore per esplorarla è a piedi, attraversando la città antica e i mercati locali, prima di godersi la colazione.
La parte finale di questo emozionante viaggio di nozze ti porterà nelle incontaminate spiagge delle isole Andamane per offrire un’esperienza in stile Robinsoniano. Le isole sono un rifugio ideale con le loro fantastiche acque cristalline, circondate dalla giungla e dalle mangrovie incontaminate, con le bianche spiagge che si colorano di rosso al tramonto. Le isole Andamane sono considerate a ragione uno dei luoghi più belli al mondo dove effettuare immersioni subacquee grazie alla presenza di coralli, fondali marini e pesci colorati. isola di Havelock è il luogo ideale dove fare lunghe passeggiate su spiagge isolate di sabbia bianca finissima. Le isole e l’eco resort selezionato offrono una vasta gamma di attività per soddisfare tutti i gusti, rendendola luogo ideale per le coppie in viaggio di nozze.

Itinerario disponibile per:
Viaggio di gruppo
Viaggio Privato (min. 2 persone)
Viaggio di nozze
  • Delhi
  • Taj Mahal
  • Calcutta
  • Kanha
  • Andamane
  • Andamane

PROGRAMMA DI VIAGGIO

GIORNO 1: DELHI

Arrivo all’aeroporto di Nuova Delhi, incontro con i nostri operatori all’uscita del terminal e trasporto in albergo. Nel pomeriggio, tour guidato del quartiere di Lutyens, giro in auto per vedere il Palazzo del Parlamento, il Palazzo Presidenziale e l’India Gate. Visita del famoso Mausoleo di Humayun, una meraviglia architettonica. Il tour citta- dino termina al complesso di Qutb, con la visita al Qutb Minar, con i suoi 5 piani e 72m di altezza, e alla Colonna di Ferro. Ritorno in albergo.
Pernottamento a Nuova Delhi.

GIORNO 2: DELHI

Al mattino (ore 10), visita al quartiere povero di Paharganj, nella Vecchia Delhi, guidati dai giovani della ONG Salaam Balaak Trust, che salva i ragazzi dalla strada, li istruisce e li forma professionalmente. I percorsi di City Walk mirano a portare alla luce la tragica realtà dei bambini di strada e a mostrare il mondo dalla loro prospetti- va. La passeggiata si svolge nel quartiere di Paharganj e nelle zone attorno alla stazione ferroviaria, accompagnati da un ex bambino di strada che è stato aiutato dalla ONG e oggi ha un’occupazione. Si ha così l’occasione unica di visitare la città con guide d’eccezione. Dopo pranzo tempo libero per scoprire la città in autonomia.
Pernottamento a Nuova Delhi. (C).

GIORNO 3: DELHi – AGRA – parco KEOLADEO

Dopo la colazione viaggio ad Agra via autostrada (circa 4h). Arrivo e visita del Taj Mahal (chiuso il venerdì), uno dei monumenti più famosi e visitati dell’India, costruito per volere dell’imperatore Mughal Shahjahan in memoria dell’amata moglie Mumtaz Mahal. L’imponente edificio in marmo bianco è oggi un simbolo universale di amore e romanticismo ed è anche una delle sette meraviglie del mondo. Fu costruito nel 1653, data simbolicamente riportata nei 16 giardini e 53 fontane presenti; richiese 16 anni di lavoro e l’impegno di migliaia di artigiani. Dopo la visita trasferimento nel Parco Nazionale di Keoladeo. ll parco nazionale è un’area naturale protetta che si trova nello stato del Rajasthan, in India. Al suo interno si trovano numerose specie protette, soprattutto uccelli (fra i quali molti sono in pericolo di estinzione, come ad esempio la gru siberiana che viene a svernare in questa regione). Nel parco sono state censite oltre 230 specie di uccelli. Nel 1971 è stato dichiarato area protetta, mentre nel 1985 è entrato a far parte dell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.. Check in hotel vicino al parco e visita del parco.
Pernottamento ad Keoladeo. (C)

GIORNO 4: KEOLADEO – jANSI – ORCHHA – KHAJURAHO

Nella prima mattinata trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Jhansi (2 ore e mezza circa), da cui si prosegue con mezzi privati per Orchha. Visita della cittadina, antica capitale edificata nel 1531, che rappresenta una felice sintesi tra l’architettura induista tradizionale, quella indo-saracena e quella, più ricercata, dei Moghul. Tutto qui è ancora intriso dell’atmosfera del passato: l’imponente fortezza e i suoi palazzi, il Jahangir Mahal e il Raja Mahal, sono tra i più romantici dell’India. Proseguimento per Khajuraho (160 km:3 ore e mezza circa), nel Madhya Pradesh. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel.
Pernottamento a Khajuraho. (C)

GIORNO 5: KHAJURAHO

Visita dello straordinario complesso templare, edificato tra il X e l’XI secolo, celebre per le sculture a soggetto erotico e dichiarato “Patrimonio dell’Umanità”. Visiteremo i templi situati nel gruppo orientale, caratterizzati dalla straordinaria ricchezza dei particolari, e quelli del gruppo meridionale, quindi dei templi indù, situati nel gruppo occidentale. Nel pomeriggio tempo a disposizione per visitare la città in autonomia.
Pernottamento a Khajuraho. (C)

GIORNO 6: KHAJURAHO-Parco BANHAVGARH

Dopo la colazione trasferimento al parco Nazionale di Bandhavgarh (210 km, circa 5 ore), all’estremo nord dello stato del Madhya Pradesh, sui monti Vindhya. Costituito nel 1968 per la protezione della tigre, questo territorio era originariamente la riserva di caccia del Maharaja di Rewa. La peculiarità di questo parco non è solamente nella sua importanza dal punto di vista naturalistico, al suo interno sorge infatti un complesso di rovine, non visitabili. Esso è dominato da una fortezza costruita in ci­ma ad una rupe e circondato da alcuni santuari. Il parco ospita un’ampia varietà di fauna selvatica, tra cui pantere, sambar, gaur (bisonte indiano), cervi, porcospini e numerose specie ornitologiche, oltre alle tigri che l’hanno reso famoso. Arrivo e sistemazione in lodge. Tempo libero per esplorare l’eco-resort e cena nella foresta.
Pernottamento a Bandhavgarh. (C,C)

GIORNO 7: Parco Nazionale di BANHAVGARH

Giornata dedicata alla esplorazione del parco: sono previsti due jeep safari: uno in mattinata e uno il pomeriggio.
Pernottamento a Bandhavgarh. (C, P, C)

GIORNO 8: BANHAVGARH – Parco Nazionale di KANHA

Dopo la colazione partenza per il Parco Nazionale di Kanha (189 km circa 4,30), la più grande riserva naturale dell’India, che si trova nel di­stretto di Mandla, nel Madhya Pradesh. Questo parco, un tempo vastissimo terreno di caccia del vicerè, fa parte di un progetto di conservazione delle tigre. Il paesaggio, in cui si alternano foresta, savana, praterie e fiumi, è di una bellezza straordinaria, qui oltre alle tigri e ad una ricca fauna si vedono i bisonti indiani e le antilopi a quattro corna. Ed è proprio qui che Rudyard Kipling scrisse il suo Libro del­la Giungla ispirandosi a una storia vera. Nel tardo pomeriggio camminata nella natura e visita di un villaggio locale.
Pernottamento a Kanha. (C, P, C)

GIORNO 9: Parco Nazionale di KANHA

Giornata dedicata alla esplorazione del parco: sono previsti due jeep safari: uno in mattinata e uno il pomeriggio.
Pernottamento a Kanha. (C, P, C)

GIORNO 10: KANHA-NAGPUR-CALCUTTA

Dopo la colazione trasferimento all’aeroporto per Nagpur (270 km circa 5,30 ore) per il volo a Calcutta. Arrivo all’aeroporto internazionale di Calcutta, incontro con i nostri operatori appena uscita dal terminal e trasferimento in hotel per riposare. Kolkata, precedentemente Calcutta, è la capitale dello stato del Bengala Occidentale. Situata sulla sponda est del fiume Hooghly, è il principale centro commerciale, culturale e d’istruzione dell’India dell’Est, mentre il suo porto è il più antico del paese ed il solo porto fluviale. Essendo stata la capitale durante il colonialismo britannico, Kolkata conserva in molti edifici lo stile architettonico di quel periodo, che contrasta nettamente con il degrado di alcuni quartieri urbani e con la più recente e dinamica periferia, con gli inevitabili centri commerciali ad aria condizionata.
Pernottamento a Calcutta. (C)

GIORNO 11: CALCUTTA

Al mattino, visita al mercato dei fiori a Howrah, al merca- to del pesce e delle spezie. Colazione tipica in un piccolo ristorante; a seguire passeggiata di 3h alla scoperta del patrimonio culturale del Nord di Calcutta, che include gli antichi palazzi e dimore dei regnanti e della nobiltà,
il villaggio dei vasai a Kumartuli, i vivaci negozi locali e i meandri di stradine e vicoli da cui la città si è evoluta in pochi secoli. Ritorno in hotel per pranzare e riposare. Nel pomeriggio, visita al Museo Indiano, al Victoria Memorial hall, alla chiesta di St. John e al tempio Kali. Nel pomeriggio, breve giro turistico della città e crociera sul Gange per ammirare il favoloso tramonto.
Pernottamento a Calcutta. (C)

giorno 12: CALCUTTA – PORT BLAIR – HAVELOCK

Al mattino presto, trasferimento in aereo a Port Blair, capitale delle isole Andamane e Nicobare. All’arrivo trasferimento al pontile per imbarco sulla nave veloce per l’isola di Havelock (ultimo imbarco ore 13,40, circa 1,30 di navigazione). Check nell’eco-resort.
Pernottamento a Havelock. (C,C)

Giorno 13: Havelock

Giornata libera per esplorare l’isola, fare snorkeling, immersioni o solo riposare.
Pernottamento ad Havelock. (C,C)

Giorno 14: Havelock

Giornata libera per esplorare l’isola, fare snorkeling, immersioni o solo riposare.
Pernottamento ad Havelock. (C,C)

Giorno 15: Havelock

Giornata libera per esplorare l’isola, fare snorkeling, immersioni o solo riposare.
Pernottamento ad Havelock. (C,C)

GIORNO 16: HAVELOCK – PORT BLAIR – CALCUTTA

Dopo la colazione trasferimento in barca veloce a Port Blair (ore 11,45). Trasferimento in aereoporto per volo per Calcutta e proseguimento con volo internazionale.

ATTIVITÀ

  • esplorare Nuova Delhi attraverso gli occhi di giovani guide formate da Salaam Balak Trust,
  • visita il famoso Mausoleo di Humayun, una meraviglia architettonica di Delhi,
  • visitare uno degli edifici più famosi al mondo, il Taj Mahal, il simbolo dell’India e dell’amore e epitome dell’arte Mughal,
  • rilassarsi in un’oasi verde come il parco nazionale di Keoladeo, luogo ideale per bird-watching,
  • sperimentare una corsa su un treno indiano tra Agra e Jhansi,
  • scoprire uno degli stati meno conosciuti dell’India, il Madhya Pradesh,
  • scoprire il gioiello nascosto dell’India , Orchha, un piccolo grande tesoro di una bellezza nostalgica e struggente,
  • passeggiare nel bel giardino che circonda i templi erotici di Khajuraho e soffermarsi davanti alle loro sculture,
  • fare jeep safari in avvistamento delle famose tigri del Bengala nel Parco nazionale di Bandhavgarh e in quello di Kanha,
  • avvistare animali selvatici delle giungle del Madhya Pradesh,
  • passeggiare nella giungla alla scoperta della flora e fauna del parco Nazionale di Kanha,
  • visitare Calcutta e i suoi antichi monumenti,
  • fare una crociera sul Gange al tramonto su un’imbarcazione tipica,
  • fare immersioni o prendere il sole nelle azzurre acque dell’isola di Havelock,
  • fare lunghe passeggiate su spiagge isolate di sabbia bianca finissima,
  • farsi coccolare nella Spa dell’eco-resort sulla spiaggia di Havelock.

INDIA QUANDO ANDARE

Il periodo migliore per visitare l’India è da metà Settembre a metà Marzo.
In questo periodo solitamente soleggiato le temperature massime oscillano tra i 22 °e i 33° con un buona percentuale di umidità. Nei restanti mesi le temperature salgono insieme all’umidità e risulta essere afoso e poco praticabile.

PRENOTA IL TUO VIAGGIO









A quale viaggio sei interessato? (richiesto)

Tipologia di viaggio (richiesto)

Quante persone siete? (richiesto)
***Attenzione il minimo numero di persone è 2***

In quale data ti piacerebbe partire? (richiesto)

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua data di nascita (richiesto)

La tua Città di residenza (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

Lingue parlate (richiesto)

Il tuo messaggio (richiesto)

Vuoi iscriverti alla nostra Newsletter? (richiesto)

Termini e Condizioni
Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Potrai in ogni momento visionare e richiedere la loro cancellazione. Consulta la nostra Informativa sulla Privacy
Acconsento alla vostra Informativa sulla Privacy

Go top