Viaggio in India, cosa portare in valigia

Viaggio in India cosa portare in valigia

Il momento tanto desiderato sta per arrivare: il visto per l’ingresso in India è stato approvato e adesso è indispensabile preparare la valigia… tra qualche giorno si parte. Per non incorrere in problemi una volta arrivati a destinazione, dovremo fare preventivamente un piccolo elenco di cose necessarie, di cui non possiamo fare a meno. Questo è il modo giusto per affrontare il viaggio in tutta tranquillità senza dimenticare nulla. Pianifichiamo quindi al meglio il contenuto della nostra valigia, che ci accompagnerà nel nostro viaggio in India, per ridurre al massimo eventuali inconvenienti, prendendo nota di tutti i consigli che seguono, riguardanti sia le cose da portare sia quelle da evitare, quando decidiamo di visitare questo affascinante paese.

ALCUNE CONSIDERAZIONI GENERALI

Partiamo prima di tutto da una serie di considerazioni che ci aiuteranno a inquadrare meglio i motivi per cui alcuni oggetti non devono mai mancare, nel bagaglio che ci accompagnerà nel nostro viaggio in India, mentre altri si rivelerebbero totalmente inutili se non “dannosi” ed è quindi meglio evitare di portarli con noi.

USANZE E TRADIZIONI IN INDIA: COSA NON PORTARE

Abbiamo più volte sottolineato nei nostri articoli l’importanza di rispettare, da parte del viaggiatore, la cultura e le tradizioni dell’India, come di qualsiasi altro paese di cui è ospite. Questo è uno dei pilastri fondamentali del turismo consapevole ed è un aspetto che dobbiamo avere ben chiaro già nel momento in cui prepariamo i bagagli per la partenza.

In special modo per l’abbigliamento, in India, è necessario ricordare che, in ogni luogo dedicato alla preghiera, santuari, templi e altre strutture, la donna deve indossare abiti che coprano interamente il corpo, spalle comprese e, a seconda del luogo, dovrà coprire anche il capo.

Evitiamo accuratamente, quindi, di indossare mini abiti, canottiere, pantaloni corti o vestiti troppo scollati. Una buona norma è portare sempre con sé uno scialle da poter utilizzare all’occorrenza.

COME VESTIRSI IN INDIA PER AFFRONTARE AL MEGLIO IL CLIMA

La nazione indiana è un paese caldo. Le stagioni si alternano tra clima umido e clima secco e le temperature non arriveranno mai ad essere rigide, tranne che sulle aree montagnose settentrionali, e in quest’ultimo caso soltanto a una considerevole altitudine. Il suggerimento, quindi, è quello di mettere nella vostra valigia per il viaggio in India soprattutto indumenti leggeri, in cotone o lino. Se il vostro viaggio si svolge nella stagione estiva, ricordate di coprirvi bene in modo da preservare il corpo dalle scottature e tenere la temperatura corporea a livelli accettabili. Inoltre, portate con voi diversi cambi di camicie o magliette. Se invece il vostro viaggio in India ricade nella stagione delle piogge (monsoni) o in inverno, ricordatevi di mettere in valigia almeno un maglione e una giacca pesante per il freddo.

L’INDIA E L’IGIENE, ALTRI ACCORGIMENTI SU COME VESTIRSI

Che l’igiene e la pulizia in India non siano ottimali è un dato ormai noto a tutti. In strada come nei locali pubblici, dovete quindi fare molta attenzione, e anche in questo caso è importante sapere come vestirsi in India per ovviare a questo genere di inconvenienti. A tale scopo, nella vostra valigia per il viaggio in India includete un tipo di scarpe chiuse, se possibile. Nel caso faccia troppo caldo e volete mettere ai piedi qualcosa di aperto, prevedete comunque un modello di calzatura che abbia una suola robusta e protettiva.

strade india

VIAGGIO IN INDIA: CHE COSA METTO IN VALIGIA?

Una volta fatte le dovute considerazioni, vediamo ora in modo più dettagliato quali sono le cose indispensabili da mettere in valigia per visitare l’India. Le indicazioni che stiamo per darvi vi saranno utili sia tanto se viaggiate da soli e prevedete di spostarvi quindi in autonomia, quanto nel caso a guidarvi sia un tour operator e prevediate di soggiornare in un hotel.

1) FOTOCOPIE DEI DOCUMENTI PER IL VIAGGIO IN INDIA

Preparare le fotocopie dei documenti necessari per il vostro viaggio in India può essere utile in caso di smarrimento degli stessi oppure nel caso dobbiate acquistare una scheda telefonica locale. Collocate gli originali nel marsupio che terrete sempre con voi (ne parliamo più avanti in dettaglio) e mettete le copie in valigia. Portate con voi anche eventuali certificazioni relative alle allergie o eventuali patologie di cui soffrite.

2) USO DI DENARO CONTANTE E CARTE DI CREDITO/DEBITO IN INDIA

Per quanto riguarda le carte di credito/debito e i bancomat, consultate il saldo prima di partire e usatele sempre con molta attenzione una volta arrivati in India. Un consiglio che sentiamo di darvi è quello di suddividere il contante in due portafogli, da tenere in due posti diversi, al sicuro, così da evitare spiacevoli sorprese. Gli sportelli bancomat per i prelievi sono presenti in tutte le città indiane: controllate sempre la percentuale di commissione che vi applicano sul prelievo del contante e fate molta attenzione quando ritirate il denaro (scippi o rapine possono sempre capitare, all’estero come in Italia), un minimo di accortezza non guasta. Evitate, infine, di cambiare gli euro all’interno dell’aeroporto perché il tasso di cambio non è affatto conveniente. Molto meglio cambiare le banconote direttamente in hotel o facendosi consigliare un ufficio di cambio in città, una volta arrivati in India.

3) COME TENERE AL SICURO IL VOSTRO BAGAGLIO PER L’INDIA

I lucchetti di sicurezza, sempre più utilizzati per i viaggi all’estero, sono utilissimi per mettere al sicuro trolley, zaini, valigie e altro. Ve ne sono di ultima generazione, in grado di svolgere funzioni diverse e garantire la sicurezza del bagaglio. Potrete usarli se viaggiate in treno attraverso l’India o se, una volta arrivati in albergo, scoprite che non c’è la cassaforte.

4) I FARMACI DA PORTARE IN INDIA

Ci sono una serie di medicinali e prodotti parafarmaceutici da tenere sicuramente in valigia quando si decide di partire per l’India. Qui di seguito vi elenchiamo quelli sicuramente utili se non addirittura indispensabili:

  • Protezione solare totale fattore alto e un dopo-sole (una crema di protezione per il sole in India è molto difficile da trovare e la qualità lascia a desiderare). Già dai mesi di Febbraio o Marzo, il sole è molto forte, immaginate quindi in estate.
  • Amuchina
  • Fermenti lattici
  • Antidiarroico (es. Imodium)
  • Integratore multi-vitaminico (specie per la stagione estiva)
  • Integratore per i sali minerali (magnesio, potassio, ecc.)
  • Antidolorifico
  • Antipiretico (es. Tachipirina)
  • Aspirina
  • Antibiotico

5) TAPPI PER LE ORECCHIE CONTRO IL RUMORE

Probabilmente vi sembrerà strano ma sarete tentati di usarli anche di giorno, mentre camminate in strada: in India gli autisti amano molto suonare il clacson delle auto! Non solo, se nei pressi dell’hotel in cui alloggiate si festeggia un matrimonio, potreste essere avvolti da musica assordante e canti che durano tutta la notte.

6) OCCORRENTE PER IL BAGNO

  • carta igienica (nei bagni pubblici molto spesso non c’è carta igienica)
  • salviettine igienizzanti
  • fazzolettini carta
  • termometro
  • cerotti
  • disinfettante
  • cotone idrofilo
  • spray o pomate repellenti per insetti (verificate che sulla confezione sia specificato per “zanzare tropicali”)
  • guanti di lattice
  • bende sterili
  • collirio per eventuali problemi agli occhi
  • mascherine di carta (se vi recate in una città ad alto tasso di inquinamento)
  • pomata cicatrizzante per le ferite alla calendula
  • spazzolino da denti, dentifricio ed eventuale filo interdentale
  • pomata all’arnica per ematomi e contusioni da caduta
abbigliamento india

7) CHE ABITI PORTARE CON VOI IN INDIA

In merito al tipo di abbigliamento da mettere in valigia per un viaggio in India, dobbiamo valutare alcuni aspetti determinanti. Come abbiamo già accennato, tutto dipende dal periodo dell’anno in cui partiamo e dalle zone dell’India che abbiamo scelto di visitare.

Le temperature variano molto a seconda della regione in cui ci troviamo. Nella vallata del Gange e in buona parte del Rajasthan, il caldo può arrivare anche a 40 gradi mentre, sulle vette del Ladakh, la temperatura può scendere fino a -30 gradi.

Cerchiamo quindi di mettere in valigia indumenti che siano congeniali all’area che abbiamo scelto di visitare. Di seguito qualche suggerimento su come vestirsi in India.

Se abbiamo scelto di visitare l’India del Sud e l’India Centrale

  • pantaloni lunghi di tessuto leggero, che arrivano fino oltre la caviglia. Preferibilmente di colore scuro perché si sporcano di meno. Devono essere lunghi per proteggere dalle punture degli insetti, sempre numerosi, e in particolare dalle famigerate zanzare
  • camicie a manica lunga che proteggono le braccia sia dalle punture di insetti, come per i pantaloni, sia dalle possibili scottature causate dal sole. Gli abiti lunghi e comodi, infatti, hanno questo pregio
  • calzini di spugna (proteggono il piede e assorbono il sudore). I calzini di spugna sono anche indicati quando ci si reca a visitare i templi. Considerate che in alcuni luoghi di preghiera sono presenti numerosi topi che scorrazzano sul pavimento e, anche se all’ingresso potrebbero consegnarvi delle sopra-scarpe, meglio non lasciare nulla al caso e avere quindi una protezione in più per i piedi
  • riguardo alla biancheria intima, prevedete due o tre cambi a seconda di quanto permarrete in India. Gli indumenti, se lavati, asciugano facilmente quindi tenete conto anche di questo, e a tale scopo suggeriamo, come vedrete più avanti, di portare con voi anche un pezzo di corda per stendere il bucato
  • un costume da bagno
  • un pareo (per le donne è consigliato indossarlo sul costume se si recano al bar della spiaggia, ad esempio, sempre per una questione di decoro e di rispetto della cultura e delle tradizioni indiane)
  • un cappello per proteggervi dal sole 

Se si viaggia in India del Nord

Considerate che, specialmente in inverno, l’escursione termica tra il giorno e la notte nell’India del Nord è molto marcata. Il riscaldamento nelle case non esiste e per ovviare al clima rigido si utilizzano delle stufe elettriche o un condizionatore a pompa di calore. La vostra dotazione sarà quindi la seguente:

  • una giacca impermeabile con cappuccio tipo k-way
  • un maglione di lana
  • una felpa con cappuccio
  • guanti e berretto di lana

8) ASCIUGAMANI, LENZUOLO A SACCO, ZANZARIERA

Fra gli accessori da aggiungere in valigia nel vostro viaggio in India non dovrebbero mai mancare:

  • asciugamani (almeno due, anche in micro-fibra, ottimi perché non occupano troppo spazio, ovvero uno da utilizzare per la doccia e un altro per il viso e le mani).
  • lenzuolo a sacco (utile se non potete verificare l’effettiva pulizia sia del letto che del cuscino, e vi servirà probabilmente anche in albergo, anche in quelli di categoria media; vi garantisce, insomma, igiene e sicurezza in qualunque posto dormiate)
  • zanzariera o un telo contro le zanzare (specialmente se vi recate in India nella stagione umida)
  • sacco a pelo (da usare eventualmente in sostituzione del lenzuolo a sacco).
  • coperta termica in alluminio (utile per stabilizzare la temperatura corporea, all’occorrenza) 

9) LE CALZATURE ADATTE PER IL VIAGGIO IN INDIA

Abbiamo già accennato ad alcuni consigli riguardo alle calzature da portare in India, ma sarà il caso di darvi qualche dettaglio in più a riguardo. Se avete intenzione di visitare l’India del Sud e le zone centrali del paese, saranno indicate scarpe da trekking o scarpe sportive. In ogni caso, a seconda del tipo di escursioni programmate porterete con voi:

  • scarpe comode chiuse
  • scarpe aperte o sandali (sono molto comode quando devono essere sfilate per entrare nei templi e possono essere lavate facilmente)
  • sandali infradito (anche le calzature infradito sono valide, specialmente se c’è da camminare molto, tuttavia se l’igiene del posto che stiamo visitando non è delle migliori, preferite scarpe chiuse, da ginnastica o da trekking)
  • scarponcini se si prevedono escursioni in montagna (India del Nord – Himalaya o zone di altura fredde)

10) UN PICCOLO ZAINO E UN MARSUPIO

Il marsupio, cui abbiamo già accennato, è un indispensabile alleato nel vostro viaggio in India. Al suo interno metterete infatti documenti e denaro. Terrete così i vostri effetti personali al sicuro, avendolo bloccato in vita. Uno zaino di piccole dimensioni, invece, vi servirà per riporre le cose che dovete tenere a portata di mano durante gli spostamenti: la guida dell’India, fazzoletti, salviettine igieniche, occhiali, cappello etc. (una volta che avrete lasciato il bagaglio più grande in hotel).

11) ADATTATORE UNIVERSALE PER PRESE E CARICA-BATTERIE USB

Normalmente gli adattatori per le prese possono essere reperiti anche in aeroporto, quando vi apprestate alla partenza. Il costo di questi accessori si aggira tra i 10 e i 25 euro. Potrebbe rivelarsi necessario anche se vi sistemate in un buon albergo perché, spesso, le prese dotate di adattatori multipli non funzionano. Questo strumento non deve mancare nella vostra valigia per il viaggio in India, come pure non dovrà mancare un carica-batterie USB, la classica batteria supplementare chiamata “Power bank” che vi permette di ricaricare il cellulare in assenza di una presa a disposizione.

12) UNA TORCIA ELETTRICA

Indispensabile per eventuali interruzioni di energia elettrica durante la notte. Nelle città più piccole dell’India l’illuminazione notturna è carente e, nei paesi più interni, è praticamente inesistente. Considerate anche di mettere in valigia delle batterie ricaricabili.

strade india

13) UNA CARTINA DELL’INDIA

Sarà utilissima per visitare al meglio le zone dell’India che sceglierete di visitare, ed è indispensabile per orientarvi se fate escursioni in autonomia. Valutate la versione cartacea o quella digitale, come preferite. (o entrambe per sicurezza, nel caso lo smartphone avesse la batteria scarica).

14) UN PICCOLO COLTELLO TASCABILE

Questo strumento multiuso potrà trarvi d’impaccio a seconda della necessità, dall’aprire una confezione al tagliare una corda per appendere il bucato. Acquistatelo di buona marca, così che non vi pianti in asso sul più bello. Non dimenticate di imbarcarlo nel bagaglio a stiva e non nel “bagaglio a mano” altrimenti lo sequestreranno immediatamente all’imbarco.

15) KIT DA VIAGGIO PER CUCITO

Per le emergenze, come pantaloni strappati o bottoni che saltano.

16) SACCHETTI DI PLASTICA

Utili in ogni occasione, specialmente per dividere la biancheria (sporca/pulita) o per organizzare gli oggetti nei bagagli che porterete in India come in altri paesi.

17) OCCHIALI DA SOLE E OCCHIALI DA VISTA DI SCORTA

Indispensabili per proteggere gli occhi dalla luce forte e dal calore. Un paio di occhiali da vista di scorta sono necessari per evitare problemi nel caso li smarriste.

18) FILO PER STENDERE I PANNI E QUALCHE PINZA PER IL BUCATO

Come vi abbiamo anticipato, in India, specialmente nella bella stagione, gli indumenti che lavate asciugano in breve tempo. Questo vi permette di non portare troppi cambi in valigia quindi vale la pensa adottarla come eventuale soluzione pratica.

19) CUCCHIAIO O POSATE DA VIAGGIO

In India, come saprete, si mangia con le mani. Se però i primi giorni vi trovate in difficoltà nell’adattarvi all’usanza del luogo, potrete sopperire utilizzando le posate fino a che non avrete preso dimestichezza con questa tradizione indiana.

20) UNO O DUE LIBRI DA LEGGERE IN VIAGGIO

La lettura è una compagna che sa intrattenervi in ogni occasione. Durante il volo o negli spostamenti più lunghi potrebbe aiutarvi ad apprezzare al meglio lo spirito del viaggio, magari con letture a tema.

21) UN QUADERNO E UNA PENNA

Se avete deciso di scrivere un diario sul vostro viaggio in India, portate con voi un quaderno e una penna per annotare riflessioni o considerazioni sulle esperienze che vivrete, scoprirete che sarà una scelta decisiva. Potete, in alternativa, usare anche il block notes del telefono ma, come potete immaginare, non sarà la stessa cosa e c’è sempre il rischio che la batteria vi lasci “a piedi”.

22) UNA MACCHINA FOTOGRAFICA

Siamo sicuri che non resisterete alla tentazione di scattare migliaia di foto una volta in India. A questo proposito il consiglio è quello di dotarvi di una ulteriore scheda di memoria per la vostra macchina fotografica, così da essere certi di avere maggiore spazio di archivio per le vostre fotografie. La popolazione indiana è ormai avvezza ai turisti che scattano foto in continuazione. Tuttavia è buona norma, SEMPRE, chiedere prima il permesso di scattare la foto, in special modo se si tratta di una cerimonia religiosa o se lo scatto interessa donne e bambini. Se decidete di usare il vostro smartphone per scattare le foto, ricordate che esiste un’opzione per archiviarle online in automatico quando è disponibile una connessione WiFi.

23) TORCIA PER LA LETTURA QUANDO L’ILLUMINAZIONE È INSUFFICIENTE

Se avete l’abitudine di leggere prima di addormentarvi, una piccola torcia da lettura (di quelle che si applicano al libro tramite una piccola molla) con batterie ricaricabili farà sicuramente al caso vostro, soprattutto nel caso il vostro luogo di soggiorno indiano non preveda lampade o candele.

abbigliamento india

ULTERIORI SUGGERIMENTI SU COSA PORTARE IN INDIA

Qualche consiglio finale riguardo alle cose da portare con voi durante il viaggio in India.

ACQUISTARE ALL’ARRIVO UNA SCHEDA TELEFONICA INDIANA

Se prevedete di soggiornare in India per un periodo abbastanza lungo, potreste trovare utile acquistare una scheda telefonica da utilizzare sullo smartphone in modo che possiate adoperarla per eventuali emergenze (che ci auguriamo non vi siano, ovviamente) e anche per avere la possibilità di utilizzare le guide Lonely Planet in formato digitale, più comode rispetto a quella cartacea, usando una connessione dati per averle a disposizione ovunque, anche dove manca il segnale WiFi. Tutto ciò dipende, ovviamente, dal tipo di viaggio che avete scelto.

VACCINAZIONI PER I VIAGGI IN INDIA

In India non sono richieste vaccinazioni obbligatorie. Tuttavia, se desiderate partire più tranquilli, consigliatevi con il vostro medico di famiglia o rivolgetevi all’ASL Medicina dei viaggiatori, su quali vaccinazioni è più prudente fare (potrebbero consigliarvi quelle per Epatite A e B, Tifo, profilassi antimalarica se pensate di visitare le zone rurali).

RICETTE MEDICHE

Se dovete assumere dei medicinali specifici, assicuratevi di avere con voi sia i farmaci da portare in India per il tempo in cui vi tratterrete nel paese, ma anche un’eventuale ricetta del medico per la relativa prescrizione per ogni eventualità.

SICUREZZA IN INDIA

Come ogni paese turistico, anche l’India è a rischio per alcuni problemi di sicurezza (furti, truffe etc.) Il primo consiglio è quello di presentare sempre i vostri documenti in fotocopia, anche alla polizia: evitate di consegnare gli originali, se è possibile. Per le donne è sicuramente buona norma rispettare le regole della cultura e tradizione locale in fatto di abbigliamento, evitando perciò di visitare da sole le zone considerate a rischio o recarvisi soprattutto di sera. Ad ogni modo, la regola principale da tenere sempre a mente è il buon senso. Per avere informazioni aggiornate, poi, consultate il sito della Farnesina prima di partire, all’indirizzo http://www.viaggiaresicuri.it

Adesso che la valigia è pronta, non vi resta che scegliere l’itinerario più adatto.

E voi, siete pronti per vivere una delle esperienze più emozionanti della vostra vita?

Go top