Thailandia

thailandia

La Thailandia, ufficialmente Regno di Thailandia, è uno stato del sud-est asiatico che confina con Laos e Cambogia ad est, golfo di Thailandia e Malesia a sud, mare delle Andamane e Birmania a ovest, Birmania e Laos a nord. La lingua ufficiale è il thailandese e la religione più diffusa è il Buddhismo, con piccolissime minoranze musulmana e cattolica. Attualmente è una monarchia parlamentare sotto giunta militare e l’attuale re è Rama X, asceso al trono nell’ottobre 2016.
La storia della Thailandia inizia in un’epoca molto antica. Circa 10.000 anni fa, nella valle del Mekhong e nell’Altopiano del Khorat già si era insediato un popolo altamente evoluto e civilizzato, probabilemente ceppo originario di tutte le successive etnie asiatiche. Molti resti archeologici hanno provato che in Thailandia si coltivava riso già nel 4000 a.c. e si lavorava il bronzo nel 3.000 a.c. Il territorio ricoperto oggi dalla Thailandia era riunito, tra il VII ed il XIII sec. d.C. in un’unica regione sotto il regno Khmer di Angkor, che i Principi Thai rilegarono poi all’inteno dei confini dell’odierna Cambogia. Il periodo d’oro del paese ebbe inizio nel 1238 d.C, seguito poi dall’epoca di Ayuthaya, durante la quale l’economia subì una forte spinta grazie anche ai contatti con mercanti Portoghesi, Olandesi, Inglesi, Danesi e Francesi comparsi nel Siam agli inizi del XVII secolo. Nal 1782 prese il potere Re Chao Phaya Chakri con il titolo di Rama I ed a lui si devono il trasferimento della capitale Thailandia a Bangkok e la costruzione del regno della Thailandia con la conformazione che ancora oggi possiede. La Thailandia moderna cominciò a prendere forma con il re Rama IV, che per primo cercò di avvicinare il paese agli standard occidentali dell’epoca. Con il figlio, Rama V, la Thailandia visse una notevole crescita: fu abolita la schiavitù, fu istituito un nuovo codice di leggi, si ampliarono i rapporti commerciali, militari e politici con i maggiori stati occidentali. La monarchia durò fino al 1932, quando ci fu un colpo di stato ed il re fu costretto ad accettare una costituzione ed un parlamento. Nel 1939 il nome del paese fu cambiato: da Siam, che significa ‘Paese Libero’, a Thailandia, cioè ‘Terra dei Thai’. Nell’arco di pochi anni, dal 1932 al 1958, la Thailandia ebbe ben sette colpi di stati e sei costituzioni. Tali eventi non fecero che rafforzare l’oligarchia militare al potere e favorirono la nascita di una tenace opposizione interna, che sfociò nella rivolta degli studenti nell’ottobre del 1973. Ancora fino agli anni ’90 continuarono i colpi di stato, ma dal 1992 fu ristabilita la democrazia, ci furono delle libere elezioni e nacque l’attuale ordinamento costituzionale del paese. Un ultimo colpo di stato, questa volta pacifico, c’è stato nel 2006 ed ha portato alla deposizione dell’impopolare primo ministro Taksin.

Viaggio in Thailandia

Conscious Journeys propone diversi itinerari in Thailandia, ed ognuno di essi ti porterà a scoprire luoghi e atmosfere uniche, nelle diverse zone del paese. Potrete decidere di effettuare una crociera lungo le coste della Thailandia (e della Birmania), di attraversare il nord del paese, partendo e finendo a Bangkok, e passando per Wat Kai Tia, Ayutthaya, Sukhothai, Chiang Mai e altre città e villaggi tradizionali, oppure visitare il sud della Thailandia in alcuni luoghi ancora poco conosciuti, ma che tanto hanno da mostrare.
La Thailandia non ha bisogno di troppe presentazioni, è una famosissima meta turistica, per la sua arte culinaria, per le spiagge mozzafiato e per la sua accoglienza, ma scegliere di visitarla con un tour operator di turismo consapevole, aggiungerà al viaggio una marcia in più, perchè vi mostrerà la vita quotidiana, le abitudini e le storie degli abitanti di questi luoghi meravigliosi.

thailandia

ALLA SCOPERTA DELLA THAILANDIA: CULTURA, FORESTE E TRIBÙ
Durata: 11 Giorni

Questo itinerario vi mostrerà con un ricco e dettagliato programma tutto il meglio della varietà naturale e culturale della Thailandia del Nord.

Ideale per: Viaggi di gruppoViaggio Privato

I TESORI NASCOSTI DELLA THAILANDIA
Durata: 10 Giorni

La Thailandia è una meta molto battuta e per farvi uscire dai soliti circuiti vi offriamo questo itinerario per visitare i suoi tesori nascosti.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

andamane

CROCIERA NEL MARE DELLE ANDAMANE E CULTURA MOKEN
Durata: 9 Giorni

Con una crociera nel mare delle Andamane potrete passeggiare su lunghe spiagge, fare snorkeling in acque turchesi ed esplorare la foresta tropicale.

Ideale per: Viaggio di Gruppo

koh lipe

THAILANDIA E ISOLE KOH LIPE O KOH TAO
Durata: 16 Giorni

La Thailandia è una delle migliori destinazioni per i viaggi di nozze, con questo viaggio potrete fare del mare a fine tour su delle splendide isole.

Ideale per: Viaggio PrivatoViaggio di Nozze

koh tao

ESTENSIONI IN THAILANDIA

Qui potete scoprire le estensioni di viaggio che potete richiedere in Thailandia.

Ideale per: Estensioni di Viaggio

Destinazioni principali

Phuket: soprannominata la perla delle Andamane, è forse la destinazione mare più famosa della Thailandia. Con una superficie di ben 540kmq è l’isola più grande del regno. Destinazione prediletta per rilassanti vacanze in spiaggia o per gli sport marini.
Bangkok: capitale del paese in senso assoluto concentrando in sé tutte le attività politiche, economiche, religiose e sociali del Paese. È una città cosmopolita in cui convivono razze, culture e religioni.
Ayutthaya: è una cittadina situata a circa 80 km a nord di Bangkok, fu la seconda capitale del regno e lo rimase per ben 417 anni (dal 1350 al 1767). L’Ayutthaya Historical Park fu riconosciuto dall’UNESCO nel 1991 e rappresenta un patrimonio storico-culturale di straordinario valore. All’apice della sua potenza, la città era la più ricca d’oriente, con oltre un milione di abitanti, ma nel corso del XVIII secolo perse il controllo sulle province ed i Birmani ne approfittarono. Nel 1767 penetrarono nella città, saccheggiandola e distruggendola: in meno di 48 ore, quella che era una delle città più ricche dell’Asia, fu letteralmente rasa al suolo.
Chiang Mai: È la città più importante della Thailandia del Nord e per questo chiamata ‘rosa del Nord’. La città sorge sul fiume Ping, affluente del Chao Phraya. Il nome significa ‘città nuova’ e fu capitale del regno Lanna per ben 479 anni.
Sukhothai: il nome in Thai significa ‘Alba della Felicità’, questa fu la prima capitale della Thailandia. Oggi, per distinguerla dall’antica capitale, è stata denominata Sukhothai Thani. Vanta ben due siti archeologici patrimonio dell’UNESCO: il Sukhothai Historical Park ed il Si Satchanalai Historical Park.

Cucina Thailandese

La cucina thailandese nasce dalla commistione di diversi elementi delle tradizioni del sud-est asiatico, una sua particolarità consiste nel saper conferire enfasi a piatti leggeri con forti componenti aromatiche. Come in molte altre cucine asiatiche, la varietà e l’attenzione al dettaglio sono valori imprescindibili. Il cucina thailandese è rinomata in tutto il mondo e conosciuta per la sua straordinaria capacità di bilanciare i quattro sapori fondamentali in ogni piatto o nei pasti in generale: amaro, dolce, salato e aspro. Più nello specifico la cucina thailandese può essere descritta come l’insieme di 4 cucine regionali: Thailandia settentrionale, nordorientale (Isan), centrale e meridionale. Esse ovviamente condividono alcune preparazioni di base, che subiscono variazioni regionali, e influenze dai paesi e dalle regioni limitrofe: dalla cucina birmana, del Laos, del Vietnam, della Cambogia e della Malesia. Da non dimenticare anche la cucina reale thailandese, che trae origine dalla cucina del palazzo cosmopolita del regno di Ayutthaya. Essa ha influenzato fortemente le tecniche e l’utilizzo degli ingredienti della cucina della Thailandia centrale. A partire dal XVII secolo sono arrivate anche le influenze occidentali.
Il Nam Taohu si consuma a colazione e consiste di latte di soia con aggiunta di gelatina e tapioca
Il Pad Thai è forse il piatto più famoso e consiste in una ciotola di noodles saltati in padella e conditi con uova, tofu, verdure, carne o pesce e granella di arachidi
Il Som Tam è una insalata preparata spesso nelle bancarelle per le strade contenente pesto di papaya preparato con arachidi, gamberetti, granchio, pesce fermentato, pomodoro e peperoncino. Il gusto è molto forte e caratteristico.
Tom Yum Soup è una zuppa preparata con latte di cocco, gamberi, lime, funghi, lemongrass e peperoncino piccante.
Tom Kha Kai è un’altra zuppa con latte di cocco, con pollo ed una spezia particolare chiamata galangal.
Tom Yam Kung è una zuppa a base di pomodoro, gamberi e funghi, insaporita con varie erbe aromatiche e tanto peperoncino. Viene spesso servita in un particolare piatto con un buco al centro, esso serve per ospitare una candela che tenga caldo la pietanza.

  • pad thai
  • tom yum
  • tom kha kai

Informazioni utili

Come arrivare
Passaporto: necessario per l’ingresso nel paese, è richiesta una validità residua di almeno 6 mesi all’arrivo nel paese e almeno due pagine libere per l’apposizione del visto. È obbligatorio per i turisti portare sempre con sé il proprio passaporto originale. Ci sono stati casi di arresti per turisti sprovvisti del documento.
Visto d’ingresso: non è necessario per soggiorni turistici non superiori ai 30 gg. All’arrivo in Thailandia in aeroporto sarà apposto sul passaporto un timbro che consente la permanenza nel paese per 30 gg. Nel caso si arrivi via terra, la durata della permanenza potrebbe essere limitata a 15 gg. Eventuali visti turistici di maggiore durata o per altre motivazioni (studio, lavoro ecc) devono essere richiesti all’Ambasciata o al Consolato thailandese presente in Italia. Superare i termini della permanenza è considerato reato e porta all’arresto in caso di mancato pagamento della relativa multa. Dal 13 novembre 2015 è possibile richiedere un visto turistico ad ingressi multipli con validità di 6 mesi, all’interno dei quali è possibile restare in Thailandia anche per 60 gg consecutivi. Con un costo di 5000 baht thailandesi (circa 125 euro), esso può essere richiesto presso tutte le Ambasciate, i Consolati ed i Consolati Onorari thailandesi.
Per coloro che entrino in Thailandia da uno degli stati confinanti, si raccomanda di assicurarsi che alla frontiera venga apposto il timbro di ingresso sul passaporto. In caso di assenza del timbro le autorità potrebbero imporre, prima del rimpatrio, di tornare alla frontiera terrestre a proprie spese per effettuare la timbratura prevista.
Per rimanere in Thailandia oltre i 30 giorni consentiti dal visto turistico è necessario regolarizzare la propria posizione con le competenti Autorità di immigrazione thailandese prima dell’ingresso in Thailandia.
Aeroporto internazionale: Bangkok

Thailandia clima
Il clima è tropicale-monsonico: caldo umido con forti piogge nel periodo da agosto ad ottobre; temperature più moderate nel periodo da novembre a febbraio. Temperature medie variabili tra 25 gradi nei mesi dicembre-gennaio e 35-40 gradi nei restanti mesi dell’anno.

Fuso orario
+6h rispetto all’Italia; +5h quando in Italia c’è l’ora legale

Valuta
La valuta locale è il Bath, con un tasso di cambio di 1€ = 39 Bath circa.

Thailandia viaggiare sicuri
La situazione sanitaria in India è da considerarsi a rischio. Malaria, dengue e chikungunya, malattie trasmesse tramite la puntura delle zanzare, sono endemiche, specialmente nelle regioni orientali e meridionali del Paese, con picchi di rischio nel periodo monsonico e post-monsonico.
È vivamente consigliato stipulare, prima di partire, un’assicurazione sanitaria che comprenda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche la possibilità di rimpatrio aereo sanitario o di trasferimento in altro Paese. Previo consulto presso il proprio medico o centro vaccinale, si consigliano le vaccinazioni contro: tetano, difterite, epatite A e B, tifo, tubercolosi, poliomielite e, soprattutto per chi viaggia durante la stagione calda (da maggio a settembre) e soggiorna in zone rurali, meningite ed encefalite giapponese. Profilassi antimalarica, vaccinazione contro l’encefalite giapponese (difficilmente reperibile in Italia) e meningite sono consigliate solo per chi soggiornasse a lungo nel periodo monsonico e post-monsonico nelle zone a rischio, in particolare quelle rurali. È buona norma contattare il proprio medico o strutture sanitarie competenti per ulteriori consigli del caso.
Altri accorgimenti utili sono: fare attenzione nella scelta sia di cibi che di bevande, a causa dei rischi derivanti dalla scarsa igiene. È preferibile consumare solo cibi ben cotti ed alimenti confezionati, evitando verdure crude e frutta che non si possa sbucciare. Bere sempre e solo acqua e bevande in bottiglia, evitando accuratamente il ghiaccio ed infusi solo se preparati con acqua bollita a lungo. Ciò vale anche per soggiorni presso grandi alberghi. Durante il periodo estivo diviene necessario prendere serie precauzioni per evitare il rischio di disidratazione.
Per maggiori informazioni visita il sito viaggiare sicuri della Farnesina.

Ambasciata d’Italia a Bangkok
CRC Tower,  All Seasons Place
40° piano (Cancelleria Consolare al 27mo Piano)
87 Wireless Road
Lumphini, Pathumwan
Bangkok 10330
Prefisso dall’Italia 0066
Tel. (0)2 250 4970 Centralino
Fax: (0)2 250 4988 Ufficio Consolare
Cellulare attivo solo per emergenze fuori orario di servizio: 0066 (0) 818256103 
E-mail: ambasciata.bangkok@esteri.it
consolare.bangkok@esteri.it
www.ambbangkok.esteri.it

Go top