Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Thailandia

Thailandia: cultura, foreste e tribù

Alla scoperta della Thailandia: cultura, foreste e tribù

Viaggio in Thailandia – 11 Giorni

Questo itinerario vi mostra il meglio della varietà naturale e culturale della Thailandia del Nord, ma con un ritmo tranquillo e rilassato, senza però tralasciare coinvolgenti immersioni nella natura e nella cultura locali. Questo tour di 11 giorni vi porterà alla scoperta della Thailandia del Nord nel più lussuoso dei modi, fondendo armoniosamente meraviglie naturali, architetture antiche, città affascinanti e la cultura indigena.
L’itinerario partirà da Bangkok, puntando sulle migliori esperienze che questa enigmatica capitale ha da offrire. Con il suo immenso patrimonio culturale, l’eccitante vita notturna, gli spettacoli e le bellezze naturali, scoprirete fin da subito la varietà e la ricchezza insite in questo viaggio. Nei dintorni di Bangkok, visiterete una comunità di contadini che coltiva i fiori di loto che vengono offerti nei templi Buddhisti. Si proseguirà con una crociera sul fiume Chao Phraya per giungere ad Ayutthaya, passando per il magnifico Grande Palazzo Reale e il Tempio dell’Alba. Una tradizionale chiatta per il trasporto del riso sarà lo scenario per un pranzo durante la crociera che vi condurrà da Bangkok ad Ayutthaya, città patrimonio dell’UNESCO. Avrete così l’opportunità di visitare l’antico Siam e vedere l’affascinante stile di vita delle genti locali, godendo di un punto di osservazione privilegiato per apprendere come si vive sulle rive del fiume. Ayutthaya sorge a 85km a Nord di Bangkok ed fu parte del fiorente regno del Siam dal 1350 al 1767, quando fu conquistata dai Birmani. Oggi è rinomata per le sue spettacolari rovine e templi ed è un ottimo punto di partenza per scoprire il paese ed alcuni dei più importanti siti culturali e storici situati tra Ayutthaya e Chiang Mai. A Chiang Rai e Chiang Mai sarete ospitati presso strutture eco-friendly a base comunitaria, con alloggi situati tra le colline della Thailandia del Nord. La strutture consentono di trascorrere delle vacanze conoscendo le tribù stanziate su queste colline e anche di fare escursioni o apprendere l’arte dei batik Hmong assistendo ad una lezione.
Il guadagno apportato dal vostro soggiorno sarà utilizzato per dei progetti dedicati alla comunità che mirano a migliorarne le condizioni di vita.

A partire da 1720€ a persona + Volo
Quota calcolata su 10 persone
Itinerario disponibile per:
Viaggio di gruppo
Viaggio Privato (min. 2 persone)
Viaggio di nozze

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° Giorno: Arrivo a Bangkok

Bangkok
Arrivo all’aeroporto Suvarnabhumi al mattino (suggeriamo un volo che arrivi per le 8:00) e incontro con la nostra guida all’uscita del terminal. Trasferimento in auto all’albergo e check in. Più tardi in mattinata la guida vi condurrà presso il molo del Mahasawat Canal per iniziare un Canal Tour. Una barca tradizionale vi porterà presso le attrazioni principali, come la Lotus Farm o Water Lily Farm, dove potrete raccogliere i fiori di loto o pagaiare in questo meraviglioso scenario. Di seguito si scoprirà come si preparano i Crackers di riso, si assaggeranno i migliori snack locali e si gusterà un pranzo tipico in un ristorante tradizionale. Dopo pranzo, prosegue il tour in barca presso un campo di frutta biologica: su di un trattore (se disponibile) si attraverseranno le aree coltivate, in cui sono banditi pesticidi e sostanze chimiche. Potrete gustare la frutta di stagione. Lungo la via del ritorno visita a Wat Arun, il tempio dell’alba, costruito in stile Khmer. Ritorno in albergo.
Pernottamento a Bangkok (P)

2° Giorno: visita a Bangkok

Bangkok
Colazione americana in hotel. Trasferimento a Wat Traimit, famoso per la sua immagine del Buddha fatta da 5,5 tonnellate di oro puro. Dopo aver attraversato le vivaci strade di China town, raggiungerete il Palazzo Reale, costruito nel 1782, con i suoi tetti d’oro e marmo che brillano al sole. Questo tour vuole mostrare lo splendore dell’antica architettura tailandese, l’importanza del buddismo e l’alto rispetto che i thailandesi nutrono per la monarchia. È inoltre possibile visitare il Wat Phra Kheo (Tempio del Buddha di Smeraldo), la Torre dei Nove Pianeti, la Sala dell’Incoronazione e la Sala delle esequie (la Sala dell’incoronazione e la Sala funeraria sono chiuse durante i fine settimana e nei giorni festivi). Si posegue verso Wat Po, con il suo imponente Buddha disteso lungo circa 46 metri, luogo famoso per la scuola di massaggio tradizionale thailandese. Nel tardo pomeriggio, possibilità di provare un massaggio tradizionale thailandese dal terapista ipovedente. È un invito ad accendere i sensi: al buio non si può fare affidamento sulla vista, bisogna concentrarsi sulle altre sensazioni. Inizierete con un workshop introduttivo con persone non vedenti. Poi la guida vi condurrà a camminare con il bastone fino alla mostra delle tenebre in cui vi renderete conto dell’importanza dei sensi. L’esperienza dura un’ora ed è progettata per offrire un’idea di come vivono le persone non vedenti. È un’esperienze preziosa, che consente di esplorare gli altri quattro sensi e può persino cambiare il nostro punto di vista. In seguito,potrete sperimentare un massaggio thailandese eseguito da un terapista ipovedente (si può scegliere tra 60 minuti di massaggio corporeo o 60 minuti di massaggio ai piedi). Lasciamo che i terapisti dimostrino il loro talento unico per il massaggio, in quanto sono in grado di concentrarsi completamente sul loro senso del tatto in un modo in cui gli altri non possono.
 Rientro in hotel per una notte. (B, -, -)

3° Giorno: visita a Damnernsaduak

Bangkok – Damnern Saduak – Kanchanaburi – Bangkok
Colazione americana in hotel. Partenza per Damnernsaduak, il mercato galleggiante più vivace e pittoresco della Thailandia. Le persone dei villaggi vicini arrivano sulle vie navigabili con i loro sampan carichi per vendere o barattare tutti i tipi di merci, inclusi ortaggi, frutta e fiori, offrondo ai visitatori scene tipiche della vita di campagna in Tailandia. Dal mercato, si prosegue con la visita alla grotta di Krasae dove attualmente si trovano alcune statue di Buddha. Lungo la strada, camminando sulla vecchia linea ferroviaria con una parte spettacolare della ‘Ferrovia della morte’, che corre accanto a ripidi pendii della montagna. È una delle parti più interessanti della ferrovia grazie ai ponti in legno; inoltre è ancora in costruzione. Pranzo presso un ristorante locale. Trasferimento in treno lungo la ferrovia della Morte fino al ponte sul fiume Kwai, costruito da prigionieri di guerra e lavoratori asiatici. All’arrivo al ponte, ​​tempo libero per godere di una vista spettacolare della zona.
Rientro in hotel a Bangkok. (B, L, -)

4° Giorno: crociera ad Ayutthaya

Bangkok – Ayuthaya – Sukhothai
Colazione americana in hotel. Check-out e partenza dall’hotel alle 07:00 circa verso il Plazzo reale di Bang Pa-In o il Palazzo d’Estate, situato a 53 km da Bangkok. Un fantastico pranzo tailandese sarà servito su una tradizionale chiatta per il trasporto del riso, sulla quale vi godrete una crociera lungo il maestoso Chao Phraya, “Fiume dei Re”. Dopo pranzo, esplorerete il resto dell’isola incorniciata da tre fiumi significativi, Chao Phraya, Lopburi e Pasak. Con i suoi templi storici, i palazzi e le architetture dell’antico regno di Ayutthaya, questo è uno dei siti storici più preziosi della Thailandia. L’area copre 715 acri ed è stata inserita nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO dal 1991, in quanto conserva le testimonianze di uno dei più grandi regni della storia dell’Indocina. Successivamente continua il viaggio verso Sukhothai, che fu la capitale del primo regno del Siam nei secoli XIII e XIV, con arrivo previsto nel tardo pomeriggio.
Check-in in hotel, cena e pernottamento a Sukhotai (B, L, D)

5° Giorno: visita a Sukhothai

Sukhothai – Prae – Chiang Rai
Colazione americana in hotel, check-out e partenza per visitare il parco storico di Sukhothai. Dopo visita al Wat Pra That Su Thon Mongkon Khiri, un tempio in stile Lanna con un enorme statua del Buddha sdraiato, di dimensioni tali da poter essere avvistato a distanza. Pranzo presso un ristorante locale. Poi si prosegue per visitare la città di Phrae chiamata “Ban Thong Hong”, un famoso villaggio per la particolare “Mor-Hom”, una tradizionale maglietta in cotone, colorata attraverso l’uso di erbe tintorie naturali, che si trova in tutta la Thailandia con il marchio “Made in Phrae”. Il viaggio prosegue verso Chiang Rai: fondata dal re Mangrai nel 1262, divenne la capitale della dinastia Mangrai. Check-in presso il Lanjia Lodge, dopo un drink di benvenuto, il padrone di casa, Lanjia, farà una panoramica dei vari popoli tribali della Thailandia, in particolare l’Hmong e il Lahu, che vi ospiteranno durante questa parte del tour. Si apprenderanno le tecniche di sostentamento delle persone che vivono vicino al fiume Mekong e il famoso pesce gatto gigante (localmente noto come Pla Buek), che è il più grande pesce d’acqua dolce del mondo, trovato in questa zona del fiume. In serata, sontuosa cena con prelibatezze locali, seguita da uno spettacolo culturale eseguito dagli abitanti di Hmong e Lahu.
Pernottamento al Lanjia Lodge. (B, L, D)

6° giorno: Passeggiata al villaggio Chiang Rai

Chiang Rai
Dopo colazione, inizierete la giornata con un tour presso i vicini villaggi di Hmong e Lahu, chiamato “Baan Kiew Karn”. Scoprirete le loro tradizioni, le loro credenze e il loro modo di vivere. Vi sarà mostrato come creare un batik o, per chi fosse interessato, come creare e posizionare trappole per animali. Visiterete anche lo sciamano del villaggio che sarà lieto di condividere con voi la sua conoscenza della cultura Hmong. Più tardi, viaggerete su un pick-up verso il villaggio di Baan Muang Karn, dove salirete a bordo di una barca per una crociera lungo il fiume Mekong verso la città di Chiang Khong. Il pranzo verrà servito in un ristorante locale vicino al fiume. Nel pomeriggio, tour a piedi attraverso la città. Opportunità di visitare i templi buddisti e il villaggio di Ban Had Krai, dove i pescatori saranno desiderosi di condividere le loro esperienze sulla cattura del famoso pesce gatto gigante.
Ultima tappa della giornata sarà il tempio di Phra That Jom Meng, situato sulla cima di una montagna, offre le viste più panoramiche del bacino del fiume Mekong con il Laos sullo sfondo. Ritorno al lodge per rilassarvi e prepararvi per una deliziosa cena alla scoperta dei sapori unici della cucina locale.
Pernottamento al Lanjia Lodge. (B, L, D)

7° giorno: crociera sul fiume Mekong

Chiang Rai
Dopo la prima colazione, check-out e partenza alle 07:00 per una gita in barca sul famoso “fiume Maekong” verso il Triangolo d’oro (incluso), dove i fiumi Sop Ruak e Mekong creano un confine naturale tra Thailandia, Myanmar e Laos. Sosta per una breve visita alla House of Opium, dove sono esposte fotografie e documenti sulla produzione di oppio, diffusa in questa bellissima e ricca regione nel nord della Thailandia. Pranzo in un ristorante locale. A seguire visita al Wat Rong Khun (o White Temple), progettato e costruito dal famoso artista Chalermchai Kositpipat nel 1997. Il viaggio prosegue verso Chiang Mai attraverso la strada panoramica di Doi Saket. Chiang Mai un tempo era la capitale del Regno Lanna (1296-1768) che in seguito divenne il Regno di Chiang Mai dal 1774 al 1939. Arrivo a Chiang Mai. Check-in al Lisu Lodge dove sarete accolti con un drink di benvenuto. Tempo libero per godersi le viste panoramiche del Lisu Lodge fino alla cena tradizionale tailandese.
Pernottamento a Lisu lodge. (B, L, D)

8° Giorno: passeggiata al villaggio di Chiang Mai

Chiang Mai
Dopo colazione la guida di Lisu ti accompagnerà a fare una passeggiata nel villaggio. La prima tappa è il tempio Ton Lung, un luogo in cui la gente del posto va per avere una guida spirituale. Il giardino delle erbe del tempio ha molte piante medicinali, che vengono utilizzate dagli abitanti del villaggio. La prossima tappa è la casa dello sciamano. Sorseggiando una tazza di tè e parlerete con lui della sue pratiche spirituale. Rientro a Lisu Lodge per un gustoso pranzo tailandese. Dopo pranzo, passeggiata con la nostra guida attraverso le risaie, visita al vivaio di Himmapaan e all’orto dove vengono coltivati ortaggi e frutta biologici per gli ospiti del lodge. È un’occasione per conoscere la flora del nord della Thailandia e gli sforzi per ripristinare l’ecosistema forestale in un vivaio della Fondazione Himmapaan.
Il resto della giornata sarà libero. Diverse attività opzionali possono essere acquistate presso il lodge. È possibile scegliere un massaggio tradizionale thailandese (opzionale) o un bagno di vapore, che non solo aiuta a rilassare tutto il corpo a un livello più profondo, ma migliora anche la circolazione sanguigna, il rilascio della tensione muscolare e lo stress. In serata, una deliziosa cena tailandese sarà accompagnata da una danza tradizionale di Lisu. (B, L, D)

9° Giorno: in bicicletta al villaggio Muang Guert

Chiang Mai
Dopo la colazione, emozionante percorso in bici di 13 chilometri facili (8 miglia) verso Muang Guert. Sosta alla piantagione di tè per rilassarvi e godervi un magnifico paesaggio; una guida esperta illustrerà il processo di coltivazione e raccolta del tè, di propagazione delle piantine di tè nel vivaio; spiegherà come prendere le foglie di tè e godersi una tazza di tè appena tostato. Ancora in bici fino a Rafting Station. Dopo un sano pranzo al sacco sulla riva del fiume, circa 45 minuti di rafting in acque bianche che vi porteranno in un tradizionale villaggio di campagna tailandese. Ritorno a Lisu Lodge su un camion locale.
Cena e pernottamento al Lisu Lodge. (B, L, D)

10° Giorno: Esplorando Chiang Mai

Colazione al lodge e check out. Visita a Wiang Kum Kam, l’antica città sotterranea – la prima capitale del Regno di Lanna, costruita dal re Mangrai prima di trasferirla a Chiang Mai. Giro in carrozza.
Di seguito visita al Wat Phra Singh (Tempio del Leone), una delle più belle architetture classiche in stile Lanna nel nord della Thailandia, dove si trova una delle statue del Buddha più venerate, ‘Phra Sing Buddha’.
Poi visita al mercato locale di Chiang Mai chiamato “Warorot Market”. Pranzo in un ristorante locale ed a seguire visita al Doi Suthep (1676 m AMSL), luogo storico di Chiang Mai, dove si trova la bellissima pagoda di Wat Phra That Doi Suthep, costruita nel 1383 durante il regno del re “Kue-Na”. Dalla cima del Doi Suthep si può godere una splendida vista panoramica della città di Chiang Mai.
Check in presso Amora Chiang Mai e pernottamento (B, L, -)

11° Giorno: Partenza da Bangkok

Chiang Mai
Colazione americana presso l’albergo, check out e trasferimento all’aeroporto di Chiang Mai per raggiungere Bangkok o altre destinazioni. (si consiglia di partire da Chiang Mai alle 10:00.
(C)

ATTIVITÀ

  • visitare il Tempio del Buddha di smeraldo, il Grande Palazzo reale e il Tempio del Buddha disteso a Bangkok
  • visitare una comunità di contadini a Bangkok, dove si coltivano fiori di loto
  • provare un tradizionale massaggio Thai eseguito da terapisti ipovedenti
  • prendere un treno lungo la Death Railway verso River Kwai Bridge
  • esplorare Damnernsaduak, il più adorabile e pittoresco mercato galleggiante della Thailandia
  • godersi una meravigliosa crociera sul fiume Chao Phraya in direzione di Ayutthaya, osservando la vita rurale lungo il fiume
  • visitare la residenza reale estiva di Bang Pa In e il monastero neogotico buddista,
  • visitare l’antica capitale e sito dell’UNESCO di Ayutthaya
  • osservare le scimmie che vivono tra le rovine di un tempio Khmer nel villaggio di Lopburi
  • visitare i siti UNESCO di Sri-Satchanalai e Sukhothai
  • visitare l’antico tempio di Lampang
  • scoprire a Chang Rai informazioni sulle varie tribù della Thailandia
  • conoscere le condizioni di vita delle persone che vivono vicino al fiume Mekong
  • godersi un tradizionale spettacolo culturale eseguito dagli abitanti dei villaggi Hmong e Lahu
  • conoscere le tradizioni Lahu, le credenze e il loro modo di vivere
  • godersi una crociera sul fiume Mekong nella città di Chiang Khong
  • esplorare il villaggio di Ban Had Krai, dove i pescatori locali condivideranno le loro esperienze circa la cattura del famoso pesce gatto gigante
  • passeggiate lungo i villaggi di Chang Rai e Chang Mai
  • visitare la casa di uno sciamano, in cui sarà possibile conoscere la sua pratica spirituale
  • visitare le foreste del nord della Thailandia e gli sforzi per ripristinare l’ecosistema boschivo in un vivaio della Fondazione Himmapaan
  • gustare una deliziosa cena Thai e guardare una danza tradizionale Lisu
  • visita al villaggio Muang Guert osservando paesaggi mozzafiato dell piantagione di tè
  • imparare a preparare un autentico pasto Thailandese.

RICHIEDI INFORMAZIONI









Il tuo messaggio (richiesto)

Vuoi iscriverti alla nostra Newsletter? (richiesto)

Termini e Condizioni
Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Potrai in ogni momento visionare e richiedere la loro cancellazione. Consulta la nostra Informativa sulla Privacy
Acconsento alla vostra Informativa sulla Privacy

IMPATTO SOCIALE ED AMBIENTALE

Tutto l’itinerario Alla scoperta della Thailandia: cultura, foreste e tribù è studiato in modo da apportare benefici diretti o indiretti alle comunità locali, alla tutela dell’ambiente e alla protezione del patrimonio culturale. Laddove possibile, abbiamo selezionato alloggi tradizionali sensibili alle questioni sociali e ambientali, secondo i criteri che guidano il turismo responsabile.

Durante il tour avrete molte opportunità di incontrare e conoscere le comunità locali e tribali, in modo da avere un contatto autentico con la loro cultura e le pratiche agricole. Visiterete una comunità di contadini che si trova nelle vicinanze di Bangkok, che coltiva i fiori di loto che vengono offerti nei templi Buddhisti. A Bangkok vivrete anche l’esperienza di un vero massaggio thai, eseguito da terapisti ipovedenti. Il progetto del ‘Perception Blind Massage’ è nato nel 2014, con lo scopo di introdurre un nuovo concetto di massaggio a Bangkok ed allo stesso tempo, procurare un lavoro ai terapisti ciechi o ipovedenti. Vi mostreranno il loro talento unico, dovuto alla loro capacità di focalizzarsi sul tatto in un modo che ad altri non è concesso.
A Chiang Rai sarete ospitati presso il ‘The Lanjia’, che vuol dire ‘tranquillo, pacifico’ nella lingua Hmong. E’ una struttura eco-friendly a base comunitaria incastonata sulle colline della provincia di Chiang Rai, nel Nord della Thailandia. Offre vacanze che combinano le esperienze a contatto con le tribù locali, come le escursioni, e lezioni per apprendere la tradizionale arte del Batik Hmong. Il guadagno apportato dal vostro soggiorno sarà utilizzato per dei progetti dedicati alla comunità che mirano a migliorarne le condizioni di vita. La comunità vi accoglierà mostrandovi il villaggio, con le piccole fattorie e le risaie. Il personale del Lanjia vi farà una panoramica delle varie tribù della Thailandia, con particolare attenzione alle tribù Hmong e Lahu, che vi ospiteranno durante il viaggio. Scoprirete lo stile di vita delle popolazioni stanziate presso il fiume Mekong e conoscerete il famoso pescegatto gigante (chiamato Pla Beuk), che è il più grande pesce di acqua dolce del mondo e vive in questo fiume.
A Chiang Mai sarete ospitati preso il Lisu Lodge, che offre soggiorni presso le tribù montane e esperienze culturali e avventurose nella provincia di Chiang Mai. Il nome della struttura viene proprio dalla tribù Lisu che è stanziata nelle vicinanze; il lodge infatti è parte di un progetto a base comunitaria che mira a tutelare il patrimonio naturale delle tribù montane di questa area. Sono proprio gli abitanti del villaggio a gestire la struttura e si prenderanno cura durante il soggiorno. Anche i tour e le varie attività offerte dal lodge sono gestite dagli abitanti dei villaggi ed il cibo è prodotto nei loro orti e nelle loro risaie. Con un’escursione in bici (13km) giungerete al villaggio di Muang Guert e qui una guida vi introdurrà ai processi di coltivazione e raccolta del tè ed alle tecniche di propagazione vegetativa per creare nuove piantine nel vivaio, vi spiegherà come strappare le foglie di tè e godersi una tazza di tè appena tostato. Avrete così l’opportunità di scoprire la flora della Thailandia del Nord e gli sforzi profusi dalla fondazione HImmapaan per risanare l’ecosistema della foresta, attraverso vari vivai. La fondazione è impegnata nell’istruzione e formazione sia dei viaggiatori che degli abitanti locali riguardo l’importanza della protezione dell’ambiente e della sostenibilità delle comunità. Partite con noi alla scoperta di questo meraviglioso paese.

Inoltre, con un contributo di 50€ potrete sostenere progetti a favore delle comunità più emarginate della Thailandia, che ancora non sono ben integrati nella società.

CONSIGLI PER LA PARTENZA

Un approccio consapevole ai viaggi richiede una considerevole capacità e volontà di adattamento alla cultura e all’ambiente locali. Se desideri viaggiare con noi, ti chiediamo di avere un atteggiamento di completa apertura verso la cultura, la religione e le tradizioni del posto, dimenticando qualsiasi pregiudizio o idea preesistente, derivanti dal nostro modo occidentale di pensare. Guardare con occhi nuovi, con pazienza e apertura, ti permetterà di vedere l’autentica essenza del patrimonio culturale della Thailandia attraverso i luoghi e le persone che incontrerai.
Compiuto questo piccolo sforzo, riuscirai a godere davvero della scoperta e della bellezza di una cultura totalmente differente, della meraviglia della natura, della solennità di templi buddhisti, della sacralità delle acque degli infiniti fiumi che fluiscono attraverso questa terra magica.

Si consiglia di tenere una condotta che rispetti la cultura locale, al fine di evitare qualsiasi problema o difficoltà durante il viaggio. In particolare, si consiglia di evitare comportamenti troppo affettuosi in pubblico, come baci o abbracci, perché tale atteggiamento non è ben visto. La Thailandia è un luogo meraviglioso con gente splendida, per questa ragione riteniamo opportuno sottolineare alcuni aspetti culturali che renderanno il soggiorno più piacevole e sereno sia per i viaggiatori che per le persone locali:

  • Il saluto prevede di congiungere le proprie mani e portarle al petto in posizione da preghiera, è chiamato ‘wai’ ed è da preferire a strette di mano o baci, che qui non sono abituali;
  • Toccare il capo è considerata una mancanza di rispetto, anche se si tratta di bambini;
  • Puntare con i piedi verso qualcuno o verso immagini di Buddha, anche da seduti, è considerato maleducato ed irrispettoso;
  • Togliere sempre le scarpe prima di entrare nei templi o nelle case;
  • E’ preferibile evitare commenti negativi sulla famiglia reale;
  • Sorridere e tentare di parlare Thailandese è un gesto molto apprezzato. Il termine Thai per gli stranieri è ‘farang’ e non è affatto dispregiativo.

In tutto il paese, è facile vedere per strada dei monaci Buddhisti, facilemte riconoscibili dalle loro tuniche arancioni e il capo rasato. E’ severamente proibito ai monaci di avere contatti fisici diretti con le donne, anche solo lo sfioramento delle mani per la consegna di oggetti. Se una donna volesse donare qualcosa, dovrebbe posare l’oggetto a terra davanti al monaco e farsi indietro oppure chiedere ad un uomo di consegnare il dono per lei. Il contatto con gli uomini è infatti consentito. E’ bene trattatre i monaci con il massimo rispetto, rivolgersi a loro con revereza e fare il gesto del ‘wai’ quando si saluta o si ringrazia.

E’ preferibile tenere un abbigliamento consono per due motivi: evitare di offendere le persone del luogo e proteggersi dalle condizioni climatiche instabili. Inoltre, c’è il problema delle zanzare; si consiglia di tenere braccia e gambe coperte e di portare con sé dei repellenti per insetti, soprattutto durante i giri in barca.

Il fuso orario della Thailandia è GTM/UTC +7.00, dunque anche il jet lag potrebbe creare fastidi. Impostare il proprio orologio sull’ora thailandese ancor prima dell’arrivo può essere utile; così come mangiare e dormire secondo l’ora locale. In caso di arrivo in Thailandia di mattina, sforzarsi di rimanere svegli aiuterà il proprio orologio interno a resettarsi.
Per i soggiorni di durata inferiore ai 30 gg non si necessita di alcun visto. Sarà solo apposto un timbro all’arrivo in aeroporto. Non sono previsti costi nè sono necessarie fototessere. All’arrivo vi sarà chiesto di mostrare il biglietto di ritorno per provare che il vostro soggiorno durerà meno di 30 gg.

HOTELS

Abbiamo selezionato tradizionali e bellissimi alberghi d’epoca con servizi eccellenti per tutta la durata del tour. Per tutti gli alberghi è stata fatta una selezione scrupolosa, in base ai criteri di impatto sociale ed ambientale.
A Chang Mai e Chang Rai abbiamo selezionato due bellissimi eco-lodge che fanno parte di progetti a base comunitaria che mirano alla tutela del patrimonio culturale delle tribù montane.

TRASPORTI

Durante la crociera tra Bangkok e Ayutthaya si pranzerà su di una tradizionale chiatta da riso restaurata. Per il trasferimento da Ayutthaya a Chiang Mai saranno utilizzati veicoli privati dotati di aria condizionata.

THAILANDIA QUANDO ANDARE

Sebbene in clima vari molto da zona a zona, è possibile visitare la Thailandia durante tutto l’anno. Il miglior periodo è quello della stagione fresca e secca che va da Novembre ad Aprile. Il clima di tutto il paese può essere suddiviso in tre stagioni principali: stagione piovosa, Maggio-Ottobre, causata dai monsoni sudoccidentali che portano molta umidità dal Mare delle Andamane; stagione fresca, Novembre-Aprile; stagione calda, Marzo-Maggio.

NEWSLETTER




Go top