20 luglio 2017

Turismo Sostenibile in Asia, l’importanza del viaggio

turismo sostenibile

turismo sostenibile definizione

Il turismo sostenibile può essere definito come il Turismo che tiene pienamente conto dei suoi attuali e futuri impatti economici, sociali e ambientali, affrontando le esigenze dei visitatori, dell’industria, dell’ambiente e delle comunità ospitanti.
Tali principi si sono resi necessari, in virtù del grosso volume di traffico generato dallo spostamento dei viaggiatori e che crea grosse difficoltà. Il turismo non sarà mai completamente sostenibile, come ogni settore ha impatti, ma si può lavorare per trasformarlo in qualcosa di più sostenibile.
Il problema nasce i paesi sviluppano la propria economia sul turismo, producono impatti significativi sulle risorse naturali, sui modelli di consumo, sull’inquinamento e sui sistemi sociali. La necessità di una pianificazione per un corretto turismo sostenibile e responsabile è indispensabile per questi paesi e per sopravvivere nel suo complesso.

Alcuni dati dell’impatto del turismo

  • Gli arrivi turistici internazionali sono aumentati da 25 milioni a livello mondiale nel 1950, a 278 milioni nel 1980, 527 milioni nel 1995 e 1.18 miliardi nel 2016. Si prevede che entro il 2030 arrivino a 1,8 miliardi;
  • La spesa turistica internazionale media è superiore a US $ 700 a persona e i viaggiatori hanno speso più di 1,4 trilioni di dollari;
  • Il viaggio e il turismo rappresentano circa il 10% del totale del prodotto interno lordo (PIL) globale nel 2016 (se comprende attività di turismo (per esempio ristorazione, pulizia) (7 miliardi di dollari USA);
  • L’industria mondiale del turismo crea circa l’11% dell’occupazione mondiale (diretta e indiretta) nel 2016;
  • Almeno 25 milioni di persone distribuite su 52 paesi sono sfollati da violenze, persecuzioni e / o disastri – le spese per il turismo in ogni paese sono influenzate da questo;
  • Le perdite nel turismo sono altrettanto elevate dell’80% nei Caraibi (di ogni dollaro guadagnato con il turismo – 80 centesimi non restano nel paese).

Impatto Ambientale

  • Ogni giorno 10.000 persone arrivano sulla Riviera Maya, una destinazione dove non c’è ancora un riciclaggio adeguato;
  • Sebbene l’hotel Bellagio di Las Vegas ricicli le sue acque – utilizza ancora 12 milioni di litri d’acqua all’anno in una regione scarsa di acqua;
  • La famiglia media canadese ha usato 326 litri di acqua al giorno, un villaggio di 700 abitanti in un paese in via di sviluppo utilizza una media di 500 litri di acqua al mese e un ospite di una camera d’albergo di lusso usa 1800 litri di acqua a persona a notte;
  • La persona media del Regno Unito utilizza circa 150 litri di acqua al giorno – 3 volte quella di un villaggio locale in Asia;
  • Una specie di vita animale o vegetale scompare a una velocità ogni tre minuti;
  • Il 70% dei mammiferi marini è minacciato;
  • Il mondo occidentale (con il 17% della popolazione mondiale) consuma attualmente il 52% dell’energia totale globale;
  • 1 ettaro di alberi assorbe 2. 6 tonnellate di CO2 all’anno;
  • Più dell’80% delle barriere coralline mondiali sono a rischio. Quasi 2/3 delle barriere caraibiche sono in pericolo;
  • Mangiare la carne bovina è la pratica più consumata di acqua da parte dei viaggiatori;
  • Il 2015 è stato l’anno più caldo per il margine registrato;
  • L’acqua del mare dovrebbe aumentare di 70 cm nei prossimi 10 anni;
  • Entro il 2050 il cambiamento climatico avrebbe potuto condurre direttamente all’estinzione del 30% delle specie, la morte del 90% delle barriere coralline e la perdita della metà della foresta amazzonica;
  • Dal 1970 un terzo del mondo naturale è stato distrutto dall’attività umana. Quasi 2/3 sono degradati dall’attività umana;
  • Metà della popolazione mondiale vive nelle aree urbane e questa cifra dovrebbe aumentare. In America Latina e nei Caraibi, il 76% della popolazione vive in aree urbane;
  • Il 10% delle barriere coralline mondiali si trovano nei Caraibi – la maggior parte è minacciata;
  • Il 35% delle mangrovie è stato distrutto;
  • Il numero di automobili in strada superato 1 miliardo nel 2010. Oggi è 1,2 miliardi e sarà di 2 miliardi entro il 2035;
  • Un’utilizzazione europea consuma 14 volte più energia di qualcuno che vive in India;
  • Per ogni aumento di 1 gradi di temperatura superiore a 34 gradi Celsius, i rendimenti del riso, del granturco e del frumento in aree tropicali potrebbero scendere del 10%;
  • Ogni anno scarichiamo 40 milioni di tonnellate di inquinamento di carbonio nell’atmosfera;
  • Anche se il 70% della superficie terrestre è acqua, solo il 3% è potabile.

Turismo Sostenibile

Le linee guida e le pratiche di gestione del turismo sostenibile sono applicabili a tutte le forme di turismo in tutti i tipi di destinazioni, compreso il turismo di massa e i vari segmenti di turismo di nicchia. I principi di sostenibilità si riferiscono agli aspetti ambientali, economici e socio-culturali dello sviluppo del turismo e deve essere stabilito un adeguato equilibrio tra queste tre dimensioni per garantire la sua sostenibilità a lungo termine.

Quindi, il turismo sostenibile dovrebbe:

  1. utilizzare in modo ottimale le risorse ambientali che costituiscono un elemento fondamentale nello sviluppo del turismo, mantenendo i processi essenziali ecologici e contribuendo a preservare il patrimonio naturale e la biodiversità;
  2. rispettare l’autenticità socio-culturale delle comunità ospitanti, preservare il loro patrimonio culturale e dei valori tradizionali e contribuire alla comprensione e alla tolleranza interculturale;
  3. garantire operazioni economiche a lungo termine e offrire vantaggi socioeconomici a tutte le parti interessate distribuite in modo equo, tra cui opportunità stabili per l’occupazione e per guadagnare reddito e servizi sociali per ospitare le comunità e contribuire alla riduzione della povertà.

Il turismo sostenibile richiede una partecipazione consapevole di tutte le parti interessate, nonché una forte leadership politica per garantire un’ampia partecipazione e un consenso. Il raggiungimento del turismo sostenibile è un processo continuo e richiede un costante monitoraggio degli impatti, introducendo le necessarie misure preventive e / o correttive ogni volta che sia necessario.

Il turismo sostenibile dovrebbe inoltre mantenere un alto livello di soddisfazione turistica e assicurare un’esperienza significativa ai turisti, sensibilizzando i problemi di sostenibilità e promuovendo tra loro le pratiche del turismo sostenibile.
Quo una piccola guida con consigli pratici sul viaggio sostenibile.

Viaggi Solidali

Conscious Journeys è un tour operator accreditato di turismo sostenibile e responsabile, ed è specializzato in Asia, proponendo viaggi solidali in India, Bhutan, Sri Lanka, Birmania, Thailandia, Malesia, Maldive e isole Andamane, con un approccio strettamente legato alle logiche del turismo sostenibile.
Tutte le partenze di gruppo sono calendarizzate nella sezione delle prossime partenze del sito.

  • Sri Lanka
  • Birmania
  • Birmania
Go top