31 maggio 2017

Kandy, l’ultima capitale dello Sri Lanka dei Re

Kandy

Kandy Sri Lanka

Kandy è un’antica città che sorge al centro dello Sri Lanka, sulle rive di un lago artificiale, a circa 500 m s.l.m., in una zona collinare e montuosa, ricca di piantaggioni di caffè, tè e spezie, dove si trovano anche alcuni dei più bei parchi e riserve naturali dello Sri Lanka. Fu fondata nel XIV secolo, ma solo dal 1592 fu scelta come capitale dell’ultimo regno indipendente dello Sri Lanka proprio per la sua posizione centrale, che la rendeva più facilemente difendibile dalle invasioni dei Portoghesi, che si stavano appropriando delle zone costiere. Poi giunsero gli Olandesi, che si stabilirono prima sulla costa, ma che dalla seconda metà del ‘700 tentarono più volte di attaccare le aree centrali del paese, con scarso successo. Nel 1766 fu firmato un trattato di pace che lasciava agli Olandesi il controllo delle aree costiere. Nel 1796 fu il turno degli inglesi di giungere in Sri Lanka, scacciarono gli Olandesi e nel 1802 un trattato ufficializzò i loro possedimenti. Nel 1803 fecero un primo tentativo per conquistare Kandy, ma furono respinti. Kandy fu poi conquistata nel 1815 dalle truppe britanniche, che posero definitivamente fine all’ultimo regno dello Sri Lanka, deponendo il re Sri Wikrama Rajasingha. La città fu costretta a riconoscere George III come suo re e divenne un protettorato britannico. È durante il dominio britannico che l’isola prese il nome di Ceylon, che rimase fino al 1972, quando divenne una repubblica autonoma con il nome di Sri Lanka.

Attualmente, Kandy è la seconda città del paese per dimensioni, immersa in un’area tropicale ricca di una lussureggiante vegetazione, luogo ideale per le coltivazioni, soprattutto di tè. È un centro amministrativo, culturale e religioso, nonché la capitale della Provincia Centrale. L’atmosfera regale non è ancora del tutto svanita, permettendo ai visitatori di avvertire il glorioso passato della città. Sulla riva nord del lago si trovano i monumenti religiosi della città, come il Palazzo Reale e il Tempio del Dente Sacro di Buddha. Quest’ultimo è uno dei luoghi più venerati dai Buddhisti, dichiarato sito Patrimonio dell’UNESCO nel 1988. È un grande complesso che si visita con abiti lunghi e a piedi nudi, che comprende il tempio principale che custodisce la sacra reliquia e un edificio più recente, l’Alut Maligawa, che si sviluppa su tre livelli: al primo piano troviamo una sala di preghiera ornata di luccicanti statue di Buddha, mentre nei due piani superiori c’è il Museo Sri Dalada, con una splendida collezione di oggetti preziosi donati al tempio. Il Tempio del dente Sacro di Buddha è stato ricostruito nel XVIII secolo e sorge su una base di granito, che fu ispirata dai templi della precedente capitale dello Sri Lanka, Anuradhapura. Molti sono i materiali utilizzati per impreziosire il tempio, come pietra calcarea, marmo, legno intarsiato ed avorio. La leggenda narra che quando il corpo di Buddha fu cremato su di una pira di legno di sandalo in India, Arahat Khema recuperasse il suo canino sinistro per consegnarlo poi al re Brahmadatte. Esso divenne non solo di proprietà del re, ma anche un simbolo della legittimità del sovrano a governare, causando guerre per ottenere il possesso della reliquia. Nel IV secolo il dente apparteneva al re Guhasiva di Kalinga, che lo affidò alla figlia Hemamali, che insieme al marito lo trasportò in segreto in Sri Lanka. Nonostante Kandy abbia delle dimensioni limitate, qui si trovano un gran numero di monasteri buddhisti, anche di recente costruzione. Il Palazzo Reale di Kandy fu l’ultimo costruito sull’isola, ma oggi ne restano solo il padiglione che fungeva da sala delle udienze e il palazzo delle concubine che attualmente ospita il Museo Nazionale di Kandy, che può vantare una vasta collezione di artefatti risalenti sia al regno di Kandy che al periodo coloniale britannico.

Esala Perahera

Altro motivo di fama per Kandy è la festa di Esala Perahera, che si svolge tra luglio ed agosto. È una festività buddhista che prevede una processione di elefanti laboriosamente decorati, accompagnati da tantissimi danzatori, in onore di Buddha. È una festa gioiosa e molto scenografica, che attira spettatori da tutto lo Sri Lanka e dal resto del mondo, tanto famosa da esser divenuta un simbolo del paese.

Viaggio in Sri Lanka

Durante un viaggio in Sri Lanka, non si potrebbe perdere l’occasione di visitare Kandy ed infatti Conscious Journeys inserisce una tappa a Kandy in entrambi gli itinerari in Sri Lanka: Tesori dello Sri Lanka e India e Sri Lanka: templi, natura e spiagge.

  • Kandy
  • Kandy
  • Esala Perahera
  • Kandy
  • Esala Perahera
Go top