27 gennaio 2017

Ecoturismo, impatto ambientale e sociale dei viaggi

Ecoturismo

Definizione di ecoturismo

L’ecoturismo, tra i diversi tipi di turismo, è incentrato sull’impegno ambientalista e sociale. Offre un sistema che riesca a contenere l’impatto ambientale di chi viaggia e a favorire una connessione reale con la cultura locale, talvolta sostenendo associazioni locali, ONG, piccole tribù e generalmente fasce più deboli e potenzialmente a rischio, salvaguardando dunque la biodiversità sociale ed ambientale del paese da visitare.
In una epoca dove il turismo muove diverse centinaia di migliaia di persone, viaggiare in maniera etica e consapevole, riduce l’impatto negativo che questo ha sull’ambiente, e sulle persone in difficoltà. Un turismo ecologico, oltre a far vivere esperienze dirette, migliora non solo la vita di chi viaggia, ma anche e soprattutto di chi ospita, in un reciproco scambio, di incontro in cui sostanzialmente ci si arricchisce l’un l’altro. Conscious Journeys crede fermamente che tra le diverse tipologie di turismo, l’eco turismo debba essere l’unico sistema di viaggio praticabile. Non a caso l’ONU ha dichiarato il 2017 anno internazionale del turismo sostenibile, come raccontiamo nel nostro approfondimento.

Elementi dell’ecoturismo

Le diverse forme di espressione di viaggi ecologici, vengono spesso accomunate con parole come turismo sostenibile o turismo responsabile sinonimo di ecoturismo.
I principi guida del modo di viaggiare, sono seguiti da Conscious Journeys per rispettare e farli diventare pratica comune dei viaggiatori,   accrescendo la consapevolezza ambientale e la maggiore accettazione della conservazione della natura come uso del territorio proficuo e adeguato sia tra i turisti che tra gli altri soggetti interessati allo sviluppo locale.
Con Conscious Journeys si potrà scegliere tra diversi itinerari in paesi diversi dell’Asia, in grado di offrire visite  speciali ad associazioni locali, ONG, cooperative del commercio equo e solidale, villaggi e tribù, passeggiate in natura, riserve naturali e alloggiando dove possibile in strutture eco compatibili.
Con molti viaggi si sostengono realtà a rischio come ad esempio il popolo dei Kattunayakan, che vive nella zona del parco nazionale di Mudumalai (India). Conscious Journeys e i suoi partner hanno infatti creato e consolidato una organizzazione comunitaria (CBO) che permette ai Kattunayakan di progettare, implementare e gestire il loro progresso e di negoziare con le autorità (in particolare, il Dipartimento forestale), incoraggiando una corretta gestione delle foreste. Le iniziative nascono dalle preoccupazioni dei nativi riguardo ai territori forestali e l’accesso alle risorse e si concentrano su questioni legali e istituzionali e sulla politica delle riforme.

Go top